Sorrento – Pisa: Il film della gara

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il rigore del momentaneo pari firmato Musetti (foto Pollio)

Il rigore del momentaneo pari firmato Musetti (foto Pollio)

Neppure la presenza in tribuna dell’armatore Aponte consente al Sorento di sfatare il tabu Italia. alla fine vince il Pisa e lo fa con una prestazione solida, ma non spettacolare sfruttando al meglio gli errori commessi dalla retroguardia di casa.
Passano solo 3′ minuti e il Pisa va in vantaggio. Favasuli calcia dal limite, Gatto si trova sulla traiettoria, controlla e fredda Rossi con una puntata sul primo palo.
Ottavo. Scappini dai venti metri si gira e calcia in diagonale. Palla sul fondo.
La partita vive una fase di stanca. Scappini viene messo giù ai 30 metri. Benedetti batte dalla distanza, la sfera assume una traiettoria insidiosa e Rossi si distende e mette in angolo. Siamo al 28mo.
Clima primaverile con le due squadre che non affondano. il Sorrento tiene botta, prova a fare la partita, ma non è pericoloso.
Al minuto 40 in disimpegno Di Nunzio che prova a servire Rossi, il portiere inciampa e cade, per fortuna dei costieri la palla esce in angolo. Sul corner Carini svetta più in alto di tutti, ma manda sul fondo.
Prima emozione del secondo tempo di marca rossonera con Musetti che pareggia su rigore al decimo. Suagher trattiene Nocentini e Minelli indica gli undici metri. Il numero 9 rossonero spiazza Sepe.
Dopo tre minuti nuovo episodio da moviola in area costiera. Scontro tra Salvi e Scappini. Minelli indica il dischetto, ma Fraschetti gli fa cambiare idea. Ne fanno le spese Polizzi e Perez espulsi.
Ancora Sorrento al 19mo. Bernardo va in velocità,ma calcia invece di servire Tortolano con la palla che termina sul fondo.
Dopo altri 10 minuti Tulli non sfrutta l’assist di Benedetti.
Si cerca di tenere palla, ma sul lancio lungo di Busce’ Nocentini non tiene bene la posizione, strattona leggermente Tulli che va giù. Rigore, Nocentini espulso e Favasuli non perdona spiazzando Rossi.

Sorrento – Pisa 1-2
Sorrento (3-4-3): Rossi; Di Nunzio, Nocentini, Bonomi; Kostadinovic (37’st Esposito R), Salvi, Beati, Fusar Bassini; Tortolano (32’st Guitto), Musetti (15’st Konan )Bernardo. A disp.: Polizzi, Arcuri, Ciampi, Terminiello, Esposito R. All.: Papagni.
Pisa (4-4-2): Sepe; Suagher, Carini, Sabato, Benedetti; Fondi (15’st Busce’), Mingazzini, Favasuli, Rizzo (27’st Sbraga); Scappini (27’st Tulli)Gatto. A disp.: Pugliesi, Rozzio, Barberis, Perez. All: Pagliari D.
Arbitro: Minelli di Varese (Borzomi’/Fraschetti)
Marcatori: 3’pt Gatto (P), 10’st rig. Musetti (S), 41’st rig. Favasuli (S)
Note: Prime dell’inizio della gara consegnata targa ricordo per le 100 presenze in rossonero. Ammoniti: Di Nunzio, Suagher, Kostadinovic. Espulsi: Polizzi e Perez dalla panchina, Nocentini.  Calci d’angolo: 4-2. Rec.: 0′, 5’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!