Polisportiva: il commento di Paolo Falbo dopo la vittoria di Potenza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Soddisfatto a metà il coach della Polisportiva Paolo Falbo dopo la bella vittoria nell’ultima giornata della regular season di A3 contro Potenza. Ottima la prestazione delle ragazze in campo, soprattutto negli ultimi due quarti, dall’inizio del campionato tallone d’Achille della squadra, ma il successo non è bastato a smuovere la classifica e ad evitare la lunga trasferta a Civitanova per i playoff, che comunque rappresentano un ottimo risultato per la squadra della presidente Russo che chiude il girone con dieci vittorie all’attivo: «Purtroppo questa vittoria non ci serve per la classifica – dichiara Falbo -, abbiamo giocato in maniera migliore, anche la gara di stasera ha dimostrato che siamo tutte allo stesso livello e basta poco per cambiare gli equilibri».  Già ufficiali le date degli spareggi per l’assalto alla A2: si partirà il 7 in trasferta, poi la seconda gara si giocherà all’Atigliana il 14 per poi concludere, in caso di pareggio, quattro giorni dopo, ancora nelle marche. «Andiamo a giocare contro Civitanova, una squadra che ha pregi e difetti come tutte, affrontando questa sfida con la tranquillità di aver raggiunto i nostri obiettivi – conclude il tecnico napoletano -. Queste ultime gare hanno permesso alle nostre giovani di mettersi in evidenza e questo è molto positivo per il futuro».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!