Sorrento calcio, Rossi:”Giocando così non temiamo nessuno”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Rossi carica sempre di più l’ambiente:”Giocando così rischiano in tanti”

Era la rientro e tutto sommato ha trascorso una domenica tranquilla Generoso Rossi, che a Barletta non ha compiuto interventi prodigiosi.
Avrebbe sperato in un successo il portiere da poter dedicare ai supporter che ancora una volta non hanno abbandonato i rossoneri nella domenica delle “Palme”.
Uno 0-0 alla fine che non accontenta nessuno, ma che  è stato anche condizionato dal vento.
“Un match condizionato dal vento a cui non eravamo abituati, ma che è filata via liscia”.
Rossi è sereno, sperava nei tre punti che alla fine sarebbero anche potuti arrivare.
“Ci è mancato solo il gol. Peccato per l’occasione capitata a Musetti. Il pareggio è comunque giusto”.
Lo aveva detto che puntava tanto sui giovani che sarebbero scesi in campo per formare la linea difensiva.
“Un po’  ho dovuto urlare per tenerli in palla, ma hanno svolto bene il loro compito”.
Sul match chiuso a reti bianche, quasi un caso per i rossoneri, c’è la consapevolezza di aver sfiorato la vittoria.
“ Se giochiamo sempre come abbiamo fatto oggi, faremo bene. Ed eravamo con una difesa rimaneggiata e molto giovane – sottolinea il portiere costiero -. E’ un punto guadagnato, abbiamo messo il Barletta in difficoltà. Anzi, in certi momenti si sono pure difesi”.
Alla vigilia delle cinque sfide conclusive del girone di ritorno si riaccende la bagarre per evitare l’ultimo posto. La Carrarese fa il colpo al Barbetti, accorcia ad un punto il distacco da pugliesi e campani e spera.
“Noi ce la possiamo giocare con chiunque, in casa e fuori. Siamo in salute e venderemo cara la pelle – conclude Rossi -. Ora pensiamo ad evitare l’ultimo posto, è inutile parlare di play-out, oramai è una lotta a tre con Barletta e Carrarese”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!