Volley Ia Div F: Apd la rimonta è servita

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

44 minuti di gioco la dicono tutta sull’andamento della partita. Senza storia, l’incontro tra la nuova e definitiva capolista del girone C di Prima divisione femminile e il fanalino di coda.
Celentano sceglie la tradizione, ma con uno spruzzo di novità. De Caro va in regia, D’Esposito fa l’opposto con le sorelle Iaccarino Pina e Paola di banda, a centro Russo e la new entry Savarese con Bagnulo libero. In panca Guarracino, Soldatini, Palomba, D’Angiolo e il secondo libero Ercolano. Il tecnico bianco blu prova nuove soluzioni in vista dei playoff con lo spostamento di Savarese a centro.
Più che il peso specifico dei tre punti a pesare è la voglia di fare festa della compagine santanellese. La partita non è entusiasmante per la troppa differenza tecnica tra le due squadre, ma Sant’Agnello non si lascia addormentare, troppa la voglia di chiudere questa regular season con il tanto desiderato primo posto e così la pratica Caivano viene chiusa in un batter d’occhio. Ruotano tutte le ragazze in rosa, tranne Palomba ancora infortunata, soprattutto l’esordio come libero della giovanissima Ercolano, che sostituisce Bagnulo in qualche punto dei primi due set per poi giocare titolare nel terzo.
“Felicissimo di quanto siamo stati in grado di fare – spiega Celentano -. Adesso una piccola pausa Pasquale e poi dalla prossima settimana ci attende un mese di preparazione in vista dei playoff”.
Tecnico che in una sola stagione ha vinto la Prima Divisione in panchina, con le donne, in campo con gli uomini.
“Per completare questo eccellente campionato, fatto di 12 vittorie consecutive, senza nessun tiebreak e con il campo di Sant’Agnello ancora imbattuto resta da mettere la ciliegina sulla torta con i play-off – evidenzia il mister -. Non mi resta che fare un grande applauso a queste ragazze e spronarle ancora di più per conquistare questa promozione in serie D”.

Caivano – APD Carotenuto S.Agnello 0-3
Apd Carotenuto: De Caro, D’Esposito, Iaccarino Pi, Iaccarino Pa, Russo,  Savarese, Bagnulo (L), Guarracino, Soldatini, Palomba, D’Angiolo, Ercolano (L2).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!