Ia Divisione M: La Apd vince con la sedicesima meraviglia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Alla fine il minimo sindacale dopo 15 vittorie consecutive la Apd Sant’Agnello di Prima divisione maschile lo fa.
Il roster guidato da mister Gargiulo, nell’ultima prova contro la cenerentola Eleven Store, vince per 3-1 un match non troppo complicato.
I bianco blu hanno tenuto fede a quelle che erano le aspettative dell’ultima giornata di campionato che li vedeva opposti all’ultima della classe.
Un premio alla bontà della rosa messa su dal presidente Carotenuto, un giusto mix di giovani ed esperti che partiti in sordina hanno saputo fare 46 punti frutto di 16 gare vinte (2 sole al tie-break) rispetto alle prime due scoppole della stagione.
Un crescendo che non si è fermato in quel di Cicciano, dove i costieri sono partiti forte, hanno subito la rimonta della squadra di casa, anche in considerazione dei troppi errori, e chiuso tutto in scioltezza.
E’ solo la prima fase, ma essere riusciti a vincere il proprio girone di Prima Divisione non può che riempire d’orgoglio il sodalizio santanellese.
Ora viene il bello con la seconda fase nella quale il sestetto di Gargiulo dovrà mantenere alta la concentrazione e prepararsi al meglio per i combattutissimi play-off finali.

Eleven NapoliStore – Apd Carotenuto Sant’Agnello 1-3
(19-25; 25-23; 17-25; 15-25)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!