Grande Polisportiva a Potenza: rimonta e vittoria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Potenza – Appena conclusa l’ultima gara della regular season tra Potenza e Polisportiva Sorrento. La squadra di coach Falbo aveva un solo imperativo, vincere, e sperare nella vittoria di Bari e in altri risultati positivi per cercare di evitare la lunga trasferta a Civitanova per i playoff anche se gli infortuni hanno decimato la squadra: fuori il play Valisena, Minadeo e all’ultimo momento si è verificato anche un problema per Parlato. Subito in campo De Lizza e Busiello per cercare il successo che mancava ormai da tre gare.
Le padrone di casa però hanno iniziato bene la gara scappando subito sul 6-0. La seconda tripla in A3 per la De Lizza che ha cominciato a prendere confidenza con il tiro dai tre metri anche in prima squadra, ha mitigato lo svantaggio che si è però subito rimpolpato fino al 10-3. Ermito ha suonato a quel punto la sveglia facendo risalire le sorrentine fino al 10-9 ma il quintetto di Paternoster ha ingranato la seconda allungandosi fino al 18-9 con una tripla di Aleo. Alla fine del primo quarto parziale di 20-14. Qualche problema in attacco dove le atlete peninsulari non sono riuscite spesso a scardinare la buona difesa avversaria arrivando sempre al limite della sirena dei 24 secondi per provare il tiro.
Molto meglio le costiere nella seconda frazione di gioco nonostante un incipit di quarto scioccante: sul 31-19 la Polisportiva si è risvegliata e con una tripla di Errico, con Anastasio, Isacchi e una bella combinazione Cacace-Ermito ha snellito il gap. 36-28 all’intervallo lungo.
Al ritorno in campo le sorrentine si sono presentate spigliate e hanno limato ancora un po’ il distacco approfittando di qualche errore di troppo delle ospitanti. Potenza si è portata sul +8 (40-32) a 3.50 dal termine, poi una bella conclusione di Anastasio ha rimesso le cose a posto in vista di una possibile rimonta. 40-36 dopo un bel canestro di Errico e gara ancora tutta da giocare. Il solito gancio mancino di Ermito ha fatto ben sperare le ospiti autrici di un eccellente terzo quarto in barba ai problemi che hanno afflitto la squadra per tutto il campionato. Potentine assolutamente ferme nel parziale, risvegliate solo nel finale dal punto del 42-38 su cui si è concluso il quarto.
Nel parziale decisivo Polisportiva ancora arrembante che trova il primo vantaggio con una tripla di Anastasio: 42-45 dopo aver acciuffato il pareggio. La Basilia ha ricominciato a macinare gioco e ha rimesso la testa avanti, 47-45. Grande agonismo ed equilibrio in campo. Le potentine hanno tentato la fuga tornando a +6 a tre minuti e mezzo dal termine della gara. Un erroraccio della difesa di casa ha permesso ad Anastasio di volare in contropiede e firmare il 51-49, promettente per il finale di gara. A 40 secondi dal termine 52-51 per le padrone di casa ma poi un fallo antisportivo su Anastasio ha apero la strada alle sorrentine, lasciando alle avversarie solo la possibilità del fallo sistematico. Errico in lunetta sistema il punteggio finale: 52-57. I risultati contemporanei non lasciano dubbi: la sfida negli spareggi per la A2 sarà contro le marchigiane di Civitanova.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!