Morciano ritorna in pista: al Cev con il team Halscourier MS

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gigio Morciano in sella alla sua Ioda in Moto 3 nel 2012

Meta di Sorrento – Dopo un periodo di frustrante attesa, dopo una stagione ancor più deludente in Moto3, passata a lottare contro una moto che perdeva i pezzi e conclusa con una caduta rovinosa ad Aragon che gli ha infine causato la frattura del braccio, Gigio Morciano, pilota anziate residente a Meta, dopo due stagioni complete nel Motomondiale torna in pista e conquista una sella nel Cev, Campionato Europeo di Velocità, e disputerà il torneo spagnolo e quello europeo. La possibilità per il pilota che ha conquistato un ventesimo posto mondiale nel 2010 con il Team Italia, che nella stagione successiva aveva affidato a Gigio una Ioda tenuta insieme con la colla con la conseguenza di sole otto gare concluse, e tutta una serie di ritiri e delusioni, sempre affrontate con il sorriso e con grinta, è arrivata dal team spagnolo Halcourier Ms, che schiererà insieme al romano i piloti Luca Amato e Pedro Rodriguez. Negli ultimi giorni attivissimo il fans club di Morciano dove si prevedevano novità importanti, confermate dallo stesso Gigio da noi incontrato qualche giorno fa e dalla sua stessa pagina facebook, dalla quale ha voluto ringraziare tutti i suoi tifosi che nel periodo di incertezza avevano cercato di tornare utili alla causa istituendo un hashtag su twitter al grido di #unamotopermorciano.
La prima avventura per 100% Gigio scatterà il 28 aprile sul Circuito di Catalunya e finalmente rappresenta un punto fermo dal quale ripartire con fiducia.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!