Pallanuoto: Lo Swimming mette la quarta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E’ stata una festa dello sport la “prima” dello Simming Sorrento alla piscina Ulysse.
La compagine di pallanuoto  giovanile della costiera ha disputato, in assoluto, la prima sfida di campionato nella terra delle sirene.
Una grande cornice di pubblico tra genitori e appassionati di waterpolo dell’Oasi Salerno e quelli dello Swimming che hanno gremito la struttura sorrentina in ogni ordine di spazi possibili.
Il successo delle ranocchiette può anche passare in secondo piano se si pensa che in penisola sorrentina non esiste una struttura in grado di ospitare  partite di pallanuoto per le categorie superiori a quelle della under 13.
“Dispiace, ma è così”. Sono queste le prime parole di mister Giovanni Izzo nel post gara.
“Posso dire che è un peccato perché potremmo coinvolgere tanti appassionati come si è visto domenica alla piscina dell’Ulysse”.
Un match che i costieri fanno proprio ottenendo la quarta vittoria consecutiva e issandosi al quarto posto, in coabitazione con il Posillipo, della graduatoria.
“Hanno giocato davvero bene – sottolinea Izzo -. Sono stati sia efficaci in difesa, sia abili nelle contro fughe. Il processo di crescita e miglioramenti va avanti”.
Una partita che era già scritta al termine dei primi due tempi quando la squadra peninsulare si è trovata avanti di 6 lunghezza (8-2).
Tutto in discesa il resto della contesa con altre 8 reti per lo Swimming e  solo una da parte dei salernitani.

Swimming Sorrento – Oasi salerno 16-3
(4-0; 4-2; 4-0; 4-1)
Swimming Sorrento:Gargiulo G, Cosic (2) , Apreda (4), Postiglione, Vanacore, Di Maio (5), Pane (3), Borrelli, Tizzano , Gargiulo Gi (2), Di Vuolo, De Maio.
All.: Izzo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!