Libertas: ritorno alla vittoria, mister Morelli soddisfatto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La formazione della Libertas vincente contro il Gruppo Vallo

Sorrento – Dopo due sconfitte al tie break scappate via per un soffio la Libertas ritorna a vincere e a guardare al terzo posto del campionato di D con convinzione. Il Gruppo Polisportivo Vallo è stato superato con un 1-3 in trasferta meno netto di quanto i pronostici avrebbero fatto pensare, ma è valso comunque tre punti importanti soprattutto psicologicamente. Mister Morelli commenta l’ultima sfida e il momento della sua squadra: «Nei primi due set contro Vallo sono stati tranquilli, con qualche problema nelle alzate non sempre precise e poi in ricezione che ci hanno costretti ad alcuni accostamenti complicati. Nel terzo set ho invertito i ruoli di Morelli e Ciampa e questo ci ha creato qualche problema perchè siamo abituati diversamente, poi siamo riusciti a superarli e a superare il blocco psicologico che ci affliggeva, nel quarto set abbiamo giocato tranquillamente. Altre volte avremmo fatto meglio ma siamo sul filo del rasoio, invischiati nella una bagarre per il terzo posto e c’è un po’ di tensione».
La Libertas cancella le due sconfitte precedenti, arrivate entrambe ai vantaggi del quinto set, ma non c’è rammarico da parte dell’allenatore per tali partite quanto per i punti persi con le squadre alla portata: «C’è qualche rammarico più che per le partite perse al tie break perchè si tratta di una lotteria e basta poco per vincere o perdere, ma per quelle partite contro squadre che non vanno per la maggiore contro cui siamo venute meno».
Le prossime gare, che vedono una doppietta in trasferta prima del ritorno all’Atigliana contro Benevento potranno rinforzare i progetti sorrentini per il terzo posto: «Continua la nostra corsa per puntare al terzo posto – conclude Morelli – ci avviciniamo allo scontro diretto con Campagna e poi all’ultima giornata avremo Pomigliano, due sfide difficili».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!