Basket U14: Magic corsara a Santa Maria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Scontro al vertice per la Magic Basket Sant’Agnello, seconda in classifica nel girone F in quel di Santa Maria la Carità contro la Sammaritana Basket.
Rientra da Chicago coach D’albero dopo la bella esperienza al comando delle Lady Steam, ed è più che mai voglioso di dare nuovi strumenti di apprendimento ai ragazzi del Magic Basket. Al suo rientro contro la Sammaritana però trova le importanti defezioni di Federico, Aversa A. e C. e De Maio, fuori Italia per un viaggio d’istruzione.
La partita è sentita soprattutto dai giocatori di casa, che partono subito forte con i primi punti in 6 punti di capitan Agovino. Il Magic Basket non sta a guardare e risponde subito con i punti di Mastrillo e D’Angelo. Partita dai ritmi abbastanza elevati che vede spesso le due compagini in parità nel primo quarto, che però si chiude sul risultato di 12-16.
Nel secondo periodo la musica non cambia con i padroni di casa che tornano nuovamente in parità grazie alle giocate di Abagnale C. e Fontanella, per i ragazzi di coach D’albero risponde a suon di tiri dalla media Russo ben coadiuvato dall’ottimo apporto di Pioselli e Pedrazzini; il Magic Basket prova ad allungare e si porta sul +7 a fine secondo quarto.
Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti provano ad allungare con le penetrazioni di Russo e le ripetute conclusioni sotto le plance di Mastrillo, entrambi top scorer con 23 punti a referto; la risposta della Sammaritana non tarda ad arrivare con un tentativo di zone press spesso malriuscito ma che comunque sottolinea la verve dei padroni di casa che provano in tutti i modi a rimanere attaccati alla partita, importante l’apporto di Malafronte che segna su qualche palla recuperata dai suoi. Nonostante gli sforzi dei padroni di casa, i ragazzi di coach D’albero chiudono il terzo quarto sul 47-56.
Nei primi minuti dell’ultimo periodo il Magic Basket amministra il vantaggio con una super prestazione della solita D’Angelo in cabina di regia. La Sammaritana ripropone la zone press e riesce a riaprire parzialmente la partita con qualche contropiede approfittando di qualche distrazione di troppo dei ragazzi del Magic Basket.
Buona comunque la prestazione del Magic Basket che chiude la partita sul punteggio di 69-73 nonostante le pesanti assenze e viene suggellato il secondo posto in classifica.
Prossimo appuntamento per l’Under 14 sarà il 19 marzo tra le mura amiche contro la Pallacanestro Boscoreale.

Under 14
Sammaritana Basket – Magic Basket Sant’Agnello 69-73
Sammaritana Basket: Alfano P., Abagnale C. 14, Grimaldi, Morra 5, Malafronte 12, Agovino 23, Vanozzi, Abagnale E. 4, Vuolo, Fontanella 11, Palomba, Alfano G. All. Porcini.
Magic Basket Sant’Agnello: Russo 23, Pedrazzini 4, Pirillo, De Gennaro, Ercolano, Pioselli 8, Mastrillo 23, D’Angelo 12, Castellano 3. All. D’albero; Ass. All. Narciso.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!