Sant’Agnello, Guarracino: “Rigore inventato, peccato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Anche il Sant’Agnello, di mister Guarracino,  ha qualche cosa da recriminare contro gli arbitri dopo il match di Palma Campania

“Per mia natura non ho mai firmato per nessuna sconfitta o pareggio contro qualunque tipo di avversario”. E’ questo il messaggio lanciato da Antonio Guarracino post Palmese. Una grande occasione con Fiorentino, una traversa con Di Donna, ma la sconfitta immeritata come giudizio del campo.
Un match che il Sant’Agnello ha avuto modo di gestire nelle migliori condizioni, ma sul quale ha inciso la decisione dell’arbitro.
“Inventato”. Sbotta il tecnico, che plaude ai suoi.
“A parte un Inserra sottotono abbiamo giocato alla pari dei nostri avversari – evidenzia Guarracino -. La squadra è in salute e lo sapevo. Siamo cresciuti molto e non mi accontento”.
A fine gara tra pacche sulle spalle e complimenti il Sant’Agnello è uscito dal rettangolo di gioco del Comunale, mentre l’undici della Palmese esultava.
“Significa che era un risultato importante per loro – spiega il trainer santanellese -. Resta sempre la convinzione che siamo sulla buona strada e che la crescita dei ragazzi c’è rispetto ad inizio anno”.
Un messaggio chiaro ai bianco azzurri in vista della prossima sfida di campionato contro la Vis San Giorgio.
“Noi dobbiamo pensare a vincere e poi al massimo vedere le nostre avversarie che tipo di risultati hanno ottenuto”.
Il monito non ha bisogno di interpretazioni e stuzzicato anche sulla possibilità che il Massa possa compiere il colpo in quel di Campagna, Guarracino risponde così.
“Io me lo auguro. Prima per loro stessi che stanno attraversando un momento poco felice e di certo sarei contentissimo perché contribuirebbe anche alla mia rincorsa salvezza”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!