Sorrento, Nocentini:”Gara aperta a tutti i risultati”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gianluca Nocentini (foto Pollio) serra le fila per la volata finale

Quando le cose vanno bene tutti sono pronti a salire sul palco per ricevere complimenti e applausi, quando invece la situazione diviene complicata in pochi ci mettono la faccia. Non è stata una settimana semplicissima per il Sorrento, la sconfitta giunta in rimonta in casa del Viareggio, lo scorso week end, ha lasciato le facce imbronciate.
L’obiettivo della stagione non era certo occupare la vetta della classifica, ma raggiungere una salvezza tranquilla. Al momento, la terzultima postazione non garantisce neppure lo scopo minimo. Guai a farne un dramma. Il difensore Gianluca Nocentini spiega tutti i retroscena e le difficoltà del torneo.
“Siamo partiti con grande ritardo. La rosa è stata completata pochi giorni prima dell’avvio del campionato. Abbiamo pagato lo scotto. A gennaio sono state messe a punto delle situazioni; sono arrivati giocatori di maggiore esperienza e qualcosa è cambiata”.
La classifica però piange ancora.
“Me ne rendo conto. Siamo in grande ritardo. Sapevamo che sarebbe stata un’annata di transizione, però non credevamo di dover soffrire così tanto. Bisogna mettere dei paletti e precisare alcuni concetti: siamo una compagine molto giovane che ha avuto bisogno dei suoi tempi per costruire la giusta amalgama”.
Manca poco al rush finale e le cartucce iniziano a scarseggiare…
“In questi mesi abbiamo dimostrato di essere un team che quando vuole sa giocare bene, vedi il primo tempo di sabato in Versilia; poi però è bastato un nonnulla per assistere allo scatafascio. Siamo entrati nel panico dopo il pareggio. E’ un nostro limite. La storia recente ci ha insegnato che proprio nelle battute finali incassiamo pareggi e sconfitte. Dobbiamo imparare a gestire meglio le gare”.
Questione di maturità.
“L’organico è molto giovane e se da una parte gode di grande entusiasmo, dall’altro pecca di ingenuità”.
Tra qualche ora si giocherà il derby con la strega. Entrambe le formazioni sono alla ricerca dell’intera posta in palio. I giallorossi ambiscono ad entrare nel limbo dei play off, mentre i costieri tentano di risalire l’imbuto dei play out. Diverse prospettive.
“Ci attende una sfida maschia. La gara è aperta a qualsiasi risultato. Abbiamo studiato bene l’avversario, abbiamo visto che hanno una rosa ampia e competitiva in ogni reparto. Il centrocampo è molto forte e l’attacco è uno dei migliori del torneo. Per noi è una sfida fondamentale. Dovremo essere sempre sul pezzo”.

di Chiara De Michele
per il Sannioquotidiano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!