Folgore, Cinque: “Spero che il meglio debba ancora venire”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massalubrense – Alla vigilia della sfida con il Valtelesia che potrebbe allungare ulteriormente la striscia di vittorie della Folgore, arrivata a dodici successi consecutivi, a commentare il momento estremamente positivo della formazione di Giacobelli è Luigi Cinque, che non è ancora pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti finora: «Spero che, il meglio debba ancora venire. È impossibile sentirsi “sazi” per noi, che abbiamo come obiettivo stagionale un piazzamento ai play-off. Dopo un inizio altalenante, grazie al lavoro di squadra e a qualche innesto, abbiamo trovato una maggiore convinzione nei nostri mezzi e questo filotto di risultati».
Quella con Valtelesia sarà la prima di otto gare che separano la Folgore dalla possibile seconda vittoria consecutiva del campionato di C e da un posto ai playoff per tentare l’assalto alla B2.  Tra queste ci sarà lo scontro diretto con lo Stabia che non molla un colpo e che potrebbe risultare decisivo: «La partita contro lo Stabia sarà tra le più delicate in quanto nostra diretta inseguitrice ma è il caso di ricordare che dovremo andare anche su altri campi come quelli di Cicciano o Battipaglia, trasferte insidiose e in cui non sarà facile spuntarla ma, potendo confidare in una panchina conposta da elementi più che validi, non siamo timorosi. Vorrei segnalare, tra i tanti meritevoli del vivaio della Folgore, il palleggiatore ’93, Salvatore Terminiello. Dall’inizio della passata stagione ha iniziato l’avvicinamento alla prima squadra e lo scorso sabato si è fatto trovare pronto contro l’ostico Arzano, sostituendo egregiamente il nostro palleggiatore titolare». Una squadra quindi compatta e consapevole dei propri mezzi quella descritta da Cinuque, che vola sulle ali dell’entusiasmo e nel prossimo weekend vorrà aggiungere un nuovo pezzo al puzzle del campionato contro una squadra comunque ostica e che all’andata ha fatto il colpaccio con i massesi: «Valtelesia è una squadra con validi elementi, alcuni dei quali molto esperti, con un allenatore molto preparato e che sicuramente verranno con la voglia di bissare il successo dell’andata. Sarà nostro dovere cercare di continuare sulla strada dell’imbattibilità casalinga, che tra le mura della Pulcarelli è ormai biennale. Come sempre punteremo sull’apporto dei nostri tifosi e degli appassionati di volley».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!