Folgore, Giacobelli:” Bene il giovane Terminiello, ma dobbiamo correre”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Fa il punto della situazione mister Giacobelli (foto Acone)

E’ sono 12.
La Folgore Massa non si smentisce e piazza l’ennesimo colpo. Questa volta è una vittoria in trasferta ai danni della Olimpia Arzano a far sorridere i costieri.
“In primis è doveroso sottolineare la prova del nostro giovane palleggiatore Terminiello – spiega mister Giacobelli -. Seppur un po’ teso per l’emozione del debutto da titolare, si è disimpegnato bene svolgendo al meglio le cose che avevamo preparato in allenamento dimostrando di sapersi far trovare pronto in caso di necessità”.
Il tecnico bianco verde è contento dei tre punti e del 3-0 maturato in trasferta, tallone d’Achille storico dei massesi.
“Per quanto riguarda la gara, siamo stati bravi ad uscire da questo campo col bottino pieno, siamo gli unici fino ad ora – sottolinea il mister massese -. Considerato quanto l’Arzano sia ostico tra le mura amiche è davvero soddisfacente”.
L’asticella delle difficoltà resta sempre alta per la Folgore che deve continuare a correre  per mantenere la vetta.
“Ora le vittorie consecutive sono 12, ma dal momento che le nostre inseguitrici non rallentano di certo non possiamo permetterci delle frenate ora – conclude Giacobelli -. Noi proseguiamo ragionando sempre una gara per volta, poi valutiamo quel che viene”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!