Polisportiva: super rimonta e vittoria all’ultimo respiro contro Bari

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Sembrava una partita destinata ad alimentare il periodo negativo che ha caratterizzato il girone di ritorno della Polisportiva, invece contro  Bari è arrivata una vittoria tutta cuore e grinta che proietta la squadra di Falbo verso i playoff e il morale delle atlete in alto. La squadra di coach Di Terlizzi è arrivata all’Atigliana convinta di poter bissare il successo dell’andata e fino al terzo quarto ha tenuto saldamente le redini della partita in mano.Nel primo quarto infatti le sorrentine hanno fatto fatica, riuscendo a mettere dentro solo 6 punti in 9 minuti. La Pink ha accumulato cinque punti di vantaggio, 9-14, alla prima sirena.Vantaggio cresciuto esponenzialmente nel secondo tempo, in cui la squadra ospite si è convinta di poter fare il colpaccio portandosi avanti di ben 14 punti. Falbo ha schierato le giovani Cacace, Parlato e De Lizza sperando di risollevare le sorti dell’incontro e di ritrovare il bandolo della matassa. Il secondo quarto si è chiuso sul 21-35. Al ritorno in campo dopo l’intervallo la Polisportiva ha cominciato a giocare e con un parziale di 21-15 è tornata in partita grazie alla ottima prestazione di tutte le sue atlete. Inesorabilmente il vantaggio pugliese si è assottigliato e a 7 minuti dal termine della gara è arrivato il primo vantaggio di casa. La Polisportiva si è portata avanti di 4 punti ma la Pink è riuscita a pareggiare a otto secondi dalla sirena paventando l’ipotesi dell’extra time. Anastasio ha preso palla in difesa, ha attraversato il campo e dalla lunetta ha trovato il colpo del ko che si è insaccato proprio sulla sirena, vendicando il tiro di Errico che all’andata era stato scoccato un decimo di secondo troppo tardi e aveva regalato la vittoria alle avversarie.
Una vittoria che riscatta le ultime delusioni e che proietta la Polisportiva con convinzione verso le ultime tre gare del campionato prima dei possibili playoff.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!