Il Vico rinasce: 1-2 nel derby contro il Massalubrense

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Baldo Somma torna in campo ed è subito match winner con una doppietta decisiva.

Massalubrense – Un Vico inedito ma che torna a sperare fortemente nella vittoria del campionato affronta un Massa in piena crisi: il derby più surreale del campionato al Cerulli propone numerosi spunti di riflessione. In panchina per il Vico mister Ciaramella che sostituisce Sorianiello, in campo i nuovi acquisti dallalista svincolati Somma e Merenda, con il ritorno di Baldo Somma a centrocampo e la conferma di Evacuo da punta. Formazione tipo per il Massa che ritrova D’Esposito e inserisce Volpe e Siniscalchi a sostegno della punta Marino.
Primo tempo ricco di occasioni importanti: al 2’ subito Volpe di testa ci prova ma la palla finisce a lato. Il Massa sembra pimpante nei minuti iniziali ma il Vico cresce. La squadra di Ciaramella la butta sull’aggressività e si becca tre cartellini in 25’. Il Massa sfiora il gol con Di Leva su punizione, poi Sorrentino e Mansour ci provano con due magie da lontano per il Vico: sulla prima bravissimo Fiorentino, la seconda saluta il palo da vicinissimo. Al 33’ cross di Mansour dalla destra e De Luca affonda Evacuo in area, causando un rigore sacrosanto. Somma  firma il ritorno in campo con un gol e porta in vantaggio gli ospiti. Il Massa potrebbe pareggiare subito ma un tiro cross di Di Leva trova Marino impreparato per un decimo di secondo. Un minuto dopo l’occasione d’oro capita sui piedi di Marcello Cacace che dopo una sponda di Marino sparacchia a lato. Si va negli spogliatoi.
Al ritorno in campo Volpe cerca il pareggio con un bel tiro calibrato da lontano, senza fortuna. Dall’altro lato su azione d’angolo al 6′ Evacuo colpisce benissimo di testa sfiorando raddoppio . Raddoppio che arriva dopo un quarto d’ora con un gran gol di Somma su punizione. Il Massa si spegne e non riesce a reagire alla botta del secondo gol vicano. Ci vuole un rigore a far tornare in campo la squadra di Gargiulo: D’Esposito viene atterrato da Merenda e l’arbitro decreta il tiro dal dischetto. Marino sbaglia e sulla ribattuta arriva Cestaro che segna. L’arbitro annulla per sospetto fuorigioco ma dopo essersi consultato con il guardalinee assegna la rete del 1-2 al Massa riaprendo di fatto la gara. Il Vico continua a tambureggiare e ci prova con Sorrentino al 40′ ma la palla termina a lato. Negli ultimi minuti la partita si fa apertissima: Di Leva con un bel sinistro sfiora il palo alla sinistra di Amodio aprendo la strada al forcing massese. Anche Fiorentino va in area di rigore avversaria per provare il tutto per tutto ma non c’è più tempo. Il Vico torna a comandare il campionato, per il Massa la crisi continua.

Massalubrense – Vico Equense 1-2
Marcatori: Somma rig. 34’ pt, 17’ st. Cestaro 31′ st.
Massalubrense – Fiorentino, Cantilena, D’Esposito, Cappiello, De Luca, Siniscalchi, Di Leva, Cestaro, Marino, Cacace, Volpe (Iovino 27′ st). All.: Gargiulo. A disp.: Alfano, Apreda, De Angelis, De Maio, Palomba.
Vico Equense – Amodio, Cirillo, Spasiano, Somma (Raffone 23’ st), Pecorelli, Merenda, Mansour, Somma, Evacuo, Sorrentino, Tenneriello (Savarese 47′ st). All.: Ciaramella. A disp.: Pasten, De Simone, Cardenia, Pescina, Giunta.
Arbitro: De Sanctis (Lecce)
Ammoniti: Sorrentino, Somma B., Spasiano, Cirillo (V), De Luca (M).
Angoli: 2-3
Recupero:  – /5′
Note: Espulso il presidente del Massa Ruocco per proteste al 35′. Amodio para un rigore a Marino al 31′ st.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!