Massa Lubrense, Fiorentino:”Cerchiamo i tre punti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Fiorentino sprona i suoi alla conquista dei tre punti (foto Pollio)

E’ stato uno di quelli che in corso d’opera a causa di un infortunio ha dovuto lasciare il suo posto in squadra a Massa Lubrense. Stiamo parlando del portiere Paolo Fiorentino, che è tornato titolare dopo un periodo in cui è stato sostituito da Alessandro Stinga.
Adesso è lì pronto a difendere nuovamente i pali della porta dei nero azzurri.
“Mancavo da un po’ – spiega l’estremo difensore costiero -. Dopo l’infortunio di Vico ho fatto panchina ad Alessandro con cui c’è un grande rapporto anche perché lui meritava e dispiace dover giocare per la sua assenza”.
Il classe ’93, infatti, è alle prese con un problema all’inguine che non gli sta consentendo di scendere in campo. Periodo non proprio felice quello del Massa che è reduce da una serie di sconfitte.
“Veniamo da 6 turni nei quali non abbiamo ottenuto punti spesso giocando in formazione rimaneggiata – sottolinea Fiorentino -. Adesso dovremo recuperare un po’ tutti e abbiamo voglia di invertire la tendenza contro il Vico”.
Una sfida che pochi giorni fa sarebbe stata dal pronostico scontato, ma che adesso è aperta a qualunque tipo di finale.
“Non vogliamo vincere perché sono primi o cugini – rilancia il portiere massese -. Dobbiamo riuscirsi perché il campionato si farebbe pesante”.
Ancora resta un’incognita chi scenderà in campo con gli azzurro oro e la cosa potrebbe incidere come commenta l’ultimo baluardo nero azzurro.
“Può succedere che di fronte ad una squadra giovane, qualora venisse la juniores potrebbe essere più difficile, ma noi ci crediamo. Adesso stiamo a posto e possiamo fare bottino pieno”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!