Eccellenza girone B: Il punto dell’esperto di Mario Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L’ex Dg del Massa Lubrense Mario Gargiulo (foto Pollio)

Il punto dell’esperto sul girone B di Eccellenza a cura dell’ex direttore generale del Massa Lubrense calcio Mario Gargiulo.

Quanto tutto sembrava scritto, in modo alquanto inopinato, si riaprono i giochi per la vittoria finale del campionato di Eccellenza gir. B. Infatti, beghe interne, ancora non del tutto chiare, alla società del Vico Equense, stanno mettendo in grossa discussione tutto quanto fatto di buono fino ad oggi ma mister Sorianello e dai suoi ragazzi. Una decisione, quella della società del Vico Equense, di inibire l’ingresso in campo della prima squadra,  e di conseguenza quella di mandare in campo la Juniores nell’ultimo turno casalingo, come prova di forza contro un presunto “ammutinamento”  dei suoi “big”, che ha avuto come immediato effetto quello della sconfitta interna contro il Real Trentinara. Una sconfitta che ha vanificato l’impresa di Torrecuso, con la squadra di Santosuosso che è rientrata prepotentemente in lizza grazie ai tre punti conquistati contro i malcapitati massesi, attestandosi ad una lunghezza dai vicani e con uno spirito diverso rispetto a questi ultimi per il prosieguo del campionato.   La Palmese, si aggiudica il big match di giornata contro i grigiorossi del Città di Angri e si propone prepotentemente per la terza piazza insidiando proprio gli angresi. Nella zona bassa della classifica, spicca il colpaccio del Sant’ Agnello sull’campo dell’Atri. Un successo  importantissimo che in pratica, ipoteca la salvezza oltremodo meritata per gli uomini di mister Antonio Guarracino, stanno disputando un grande girone di ritorno legittimando coi risultati il gran lavoro fatto. La Scafatese s’impone con un secco 6 a 0 contro un Città di Campagna che rimane in ogni caso resta agganciato alla zona salvezza. Bene la Calpazio che s’impone sul campo della Vis San Giorgio in uno scontro diretto per la salvezza. Per i nerazzurri massesi, continua il momento no!! Non tanto per la sconfitta di Torrecuso, che ci poteva stare tranquillamente, ma soprattutto per la sfortuna che continua a perseguitare la squadra che tra infortuni, malattie e squalifiche, deve fare a meno di molti giocatori anche importanti e proprio non riesce a risollevarsi. Forse unica pecca per la società nerazzurra, dopo uno straordinario girone di andata, è il non avere fatto un minimo di mercato a dicembre per arricchire l’organico con due/tre under. In ogni caso la squadra è sicuramente già salva per cui l’obiettivo prefissatosi, raggiunto anche prima dei tempi previsti.  Libertas Stabia pareggia con la oramai retrocessa Angri e va alla ricerca di nuove motivazioni, cosi come anche il Cicciano che vince in casa e consolida una classifica più che meritata. Un campionato quello di quest’anno, che si ribadisce di un livello basso e che in ogni caso è ancora in grado di riservare sorprese.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!