Idee chiare per Paapgni: Konan esterno alto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Anche il tecnico Papagni aspetta Konan (foto Pollio)

Allenamento doppio per il Sorrento targato Papagni, ieri, all’Italia.
Si cerca di mettere su la birra giusta per il rush finale di campionato e provare a mantenere la categoria.
Una sfida difficile, ma possibile considerate le insidie che tutte le compagini del girone B di Lega Pro devono affrontare. A farla da padrone è l’equilibrio che mette sempre in condizione tutti di affrontare con il giusto piglio anche le più forti del girone.
Sempre ai box Arcuri che è alle prese con un problema al polpaccio si sono allenati a parte Nocentini, per lui solo una sgambatura, e Generoso Rossi.
Gli occhi dei tifosi erano tutti puntati su Konan.
Il nuovo arrivo post chiusura di mercato è molto atteso dai supporters rossoneri che vedono in lui il calciatore che possa cambiare un po’ le sorti del sodalizio di via Corso Italia.
Il franco congolese ancora non ha disputato un minuto con la sua nuova camiseta, ma è parso in forma. Non al top si intende, ma fisicamente asciutto.
Nelle prime sgambate con i compagni è parso subito a suo agio sul sintetico e il tecnico di Bisceglie lo ha anche utilizzato nelle partitelle contro la squadra Berretti di mister Cerminara.
Nell’ultima amichevole anche due gol per lui e alcuni tocchi a liberare i compagni da applausi, ma restano tante le incognite che aleggiano sull’ex Lecce.
Konan è reduce da 18 mesi si inattività e sembra pagare i carichi di lavori che sta sopportando in allenamento, ma potrebbe anche debuttare a gara in corso contro il Viareggio.
Ci è andato vicino in casa contro l’Andria, ma l’infortunio di Arcuri ha fatto saltare l’ingresso in campo. Motivo? Al momento secondo Papagni, Konan ha solo 15-20 minuti di autonomia.
La stazza fisica del giocatore congolese contribuisce a far si che la condizione non possa raggiungersi in un amen.
L’ex allenatore del Taranto, però, ha le idee chiare sul suo utilizzo: esterno alto.
Lo disse a chiare lettere ai media in conferenza stampa Papagni: “Può fare la differenza giocando sull’out. Ha la qualità che serve”, ma al momento restano solo le tante attese per vederlo in maglia rossonera.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!