ASd Lubrensis agli Europei in Olanda

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Dopo i Mondiali la Lubrensis si rilancia agli Europei

La Asd Lubrensis non molla, anzi, rilancia.
I ragazzi del tiro alla fune della penisola sorrentina andranno in pedana da venerdì 22 febbraio in Olanda.
Operazione Europei per Sandro Gargiulo e compagni nella rassegna continentale dopo la prima “tirata” a livello internazionale dello scorso anno in Inghilterra.
La squadra massese ha usato i Mondiali di Scozia dello scorso anno come trampolino di lancio per i mondiali che seguiranno in Irlanda nel 2014, e per sapere se la strada intrapresa è quella giusta, non poteva non aderire alla Champions League del Tiro alla Fune. Le gare si svolgeranno il 22-23 febbraio e la Lubrensis gareggerà in bene 3 categorie. Le squadre sono composte da 8 atleti, ma in Olanda la Lubrensis sarà presente anche in una categoria 4 x 4, tipica quest’ultima dei paesi olandesi e baschi.
La Lubrensis continua ad essere una delle squadre più giovani in assoluto e quindi il potenziale non manca. Dietro le quinte c’è un team inesauribile composto dal Presidente-Coach Sandro Gargiulo, un instancabile preparatore atletico Filippo Saturno, Bruno De Maio massaggiatore laborioso e sempre troppo disponibile nei confronti di ciascun atleta e poi una piacevole spina nel fianco come Paolo Pappalardo delegato provinciale della Figest (Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali) che ormai guida la Lubrensis per mano passo dopo passo.

Sul palco invece salgono gli atleti! In Olanda saranno protagonisti Michele Gargiulo, Benedetto De Gregorio, Aniello D’Esposito, Luca Gargiulo, Antonino Cacace, Luigi Terminiello, Francesco Vinaccia, Giovanni De Gregorio, Raffaele De Gregorio, Eugenio Gargiulo, Maurizio Esposito e Giuseppe Russo. Tutti ragazzi reduci dai Mondiali scozzesi e che hanno sposato un progetto importante e che già si allenano senza tregua da diversi anni.  Tutti sono consapevoli del fatto che per raggiungere determinati risultati bisogna passare per gli eventi di un certo livello e confrontarsi contro tutte le squadre simbolo di questo sport e poco alla volta apprendere novità per poi diminuire il divario.
Le sensazioni della squadra sono positive, in quanto ogni membro della Lubrensis è consapevole dei miglioramenti avuti rispetto allo scorso anno, però prima di venerdì, prima di essersi confronti contro i mostri sacri di questo sport, nessuno potrà sapere se la Lubrensis ha lavorato nel modo giusto.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!