Ia Divisione M: L’altalena delle emozioni premia la Apd Carotenuto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E’ stata l’undicesima vittoria consecutiva da parte della Apd Carotenuto che vince a domicilio contro la Black Lions Napoli per 3-2.
Una contesa strana a tratti in pieno possesso dei bianco blu, in altri due parziali per i padroni di casa.
Dopo un primo set nel quale i costieri mettono all’angolo i partenopei. Un 25-11 per la truppa di Gargiulo che sembra far propendere per un match a chiare tinte bianco blu, ma non sarà così.
Tirati il secondo ed il terzo parziale nel quale i Black Lions vengono fuori e mettono alle corde gli ospiti. Cala la ricezione per la squadra del presidente Cartoenuto che viene presa d’infilata dai napoletani.
L’esaltazione è però effimera. Infatti, quando i costieri ritornano a giocare sui propri livelli pareggiano il conto dei set e poi al tie-break passano nel finale rimontando 3 punti di distacco imponendosi allo sprint.
“E’ stata la classica partita della domenica mattina – spiega il tecnico santanellese -. Non siamo stati perfetti e abbiamo fatto ricorso a tutto il roster a disposizione”.
Se proprio si vuole trovare una pecca alla compagine costiera il mister la trova analizzando i meriti degli avversari.
“Hanno avuto un ottimo rendimento nelle azioni di muro-difesa – sottolinea Gargiulo -. Poi si sono esaltati e siamo calati andando in difficoltà”.
La situazione di classifica consente ai bianco blu di guardare tutti dall’alto anche al termine del tour de force avuto negli ultimi quattro match.
“Ci avrei messo la firma  di lasciare solo un punto in queste quattro gare – conclude Gargiulo -. Adesso posso dire che di certo il potere logora chi non lo ha”.
In sintesi: stare davanti è meglio.

Black Lions Napoli – Apd Carotenuto 2-3
(11-25; 25-22; 25-19; 10-25; 13-15)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!