Derby U19M: la Fortitudo fa doppietta. Il commento di coach Marino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – E’ finita a favore dei verdi di coach Marino il derby costiero del campionato under 19 maschile che ha visto protagonisti alla Tasso ieri sera la Fortitudo e la Polisportiva. Il risultato finale, dopo una partita scoppiettante, ha visto prevalere la Fortitudo di 9 punti, 61-52, ma lo spettacolo in campo non è mancato ed è stata tutta un’altra partita rispetto all’andata. Iniziata sul filo della parità, con le due squadre sul 17-17 alla prima sirena, la partita è scivolata verso la squadra di coach Marino già dal secondo parziale, vinto 13-8, ma la sfida è rimasta incerta.
Nel terzo quarto tre punti di distacco a favore della Fortitudo, (13-10) hanno fatto segnare il +8. La reazione della Polisportiva nel quarto decisivo non è mancata in un tempo ricco di punti, ma non è bastata a sovvertire gli equilibri. Soddisfatto l’allenatore dei verdi che ha commentato: «E’ stata una partita combattuta, il classico derby tra ragazzi che si conoscono e mettono in campo tanti motivi per vincere, noi abbiamo sofferto la loro capacità di stare dentro la partita anche se abbiamo sempre condotto a parte in qualche occasione: la sfida si è risolta negli ultimi minuti quando l’ingresso di Giordano ci ha regalato 8 punti importanti. Abbiamo pagato le assenze di Di Maio e Schettino ma nonostante ciò complimenti alla Polisportiva con cui abbiamo dato vita a una bella partita giovanile. Ora inizia per noi una fase calda, siamo ancora in corsa per le finali regionali e ci aspettano gli scontri diretti con Mugnano e Secondigliano, dobbiamo capire in che condizioni ci arriveremo». La Fortitudo arriva a quota 14 dietro la Pallacanestro Afragola, mentre la Polisportiva, che mostra evidenti segnali di crescita, rimane a 4 lunghezze.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!