Tufano: “Il gol al Torrecuso una indescrivibile emozione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il gol di Tufano contro il Torrecuso (foto tratta dal sito ufficiale www.vicocalcio.it)

Vico Equense – E’ ancora negli occhi e nei cuori dei tifosi vicani il tocco al volo con il quale Giovanni Tufano ha decretato la vittoria del Vico contro il Torrecuso a Ponte, nella partita più importante del campionato. A pochi secondi dalla fine, l’attaccante con  freddezza ha spiazzato il portiere avversario, ed è cominciata la festa: «E’ stato un gol inaspettato, a pochissimi secondi dalla fine – commenta l’autore del possibile gol promozione -, giusto per quello che avevamo espresso fino al 92′, è stato un premio per la prestazione. Il pareggio sarebbe stato bugiardo. Il gol è stata una emozione indescrivibile, poi fuori casa, in una partita decisiva, non ho davvero parole per raccontarlo».
Dalle parole di Tufano si evince la consapevolezza della forza del Vico e il merito per una vittoria che può valere tantissimo: «Per me è stata una vittoria strameritata, il Torrecuso non hanno creato molto anche se resta una delle migliori squadre dell’Eccellenza, ha tanti calciatori forti che hanno militato in categorie importanti, è una squadra che lotterà fino alla fine».
Sa bene l’attaccante che è rientrato in Campania dopo una esperienza laziale ad inizio stagione, che il suo gol può significare serie D e che verrà ricordato a lungo dai tifosi, ma non vuole pensare al prossimo anno: «Io vivo alla giornata, per me è stata una stagione particolare, all’inizio ad Anzio l’andamento non è stato dei migliori, non avevo fatto bene. Ora sono contentissimo di questa scelta, sono stato inserito in un gruppo già forte che stava già facendo bene e spero di dare il mio contributo e di vincere questo campionato, poi si vedrà».
Sabato il Vico incontrerà il Città di Campagna, ma guai ad abbassare la guardia adesso che tutto sembra in discesa: «Non possiamo essere sereni, ci aspettano 9 gare difficilissime, tutte vogliono fare una bella figura, abbiamo un piccolo vantaggio ma non credo che la scelta migliore sia affrontare rilassati le gare che seguono».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!