Sorrento calcio, Avallone:”Continuiamo così”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Un successo di gruppo utile per il futuro”. Sono queste le parole del ds Avallone (foto Pollio)

“Vittoria scaccia crisi? No, ma certamente importante sotto tanti punti di vista. Dall’aspetto del gruppo a quello di dimostrare che la squadra è viva”. Sono questi gli input che il direttore sportivo Salvatore Avallone trae dalla sfida vittoriosa con il Prato.
Un Sorrento che ha dimostrato ancora una volta come la manita di Carrara sia stato solo un incidente di percorso.
“E’ vero a parte la sciagurata sconfitta frutto anche delle tante assenze i segnali di potercela giocare con tutti ci sono sempre stati – spiega l’uomo mercato costiero -. Intanto, il morale è più alto perché abbiamo abbandonato l’ultimo posto mettendo alle nostre spalle il Barletta e la Carrarese. Se proprio non sarà possibile la salvezza diretta, bisogna almeno restare in zona playout”.
Alla rete di Nocentini è esplosa la gioia di tutti e Corsetti con un corsa da centometrista si è anche beccato un giallo per esultare insieme ai compagni di squadra.
“Un sintomo chiaro di partecipazione e di voglia, ma soprattutto di voler conseguire un risultato a tutti i costi”.
Non sarà stato spettacolare l’undici rossonero, ma certamente efficace. Nel primo tempo ha sfruttato due delle tre occasioni che si è creato, mentre nella ripresa ha forse sbagliato troppo negli ultimi 20 metri.
“Era la partita che dovevamo fare – sottolinea Avallone -. A livello difensivo davvero molto bene. Con i giovani nuovi e “vecchi” che hanno davvero dimostrato grande maturità da Alessio Esposito a Fusar Bassini”.
Una squadra quadrata che ancora non è riuscita a schierare l’ex Lecce Konan.
“Potrà darci una grossa mano non appena sarà al massimo, ma si sta già disimpegnando bene e migliorando giorno dopo giorno”.
Una chance per lui e per tutto il Sorrento che adesso si è proiettato alla sfida contro l’Andria che il ds non reputa decisiva.
“Ha l’importanza dei tre punti. Gli altri significati spero di poterli verificare al termine della partita – evidenzia Avallone -. Se dovessimo fare risultato accorceremmo ancora di più la graduatoria”.
All’andata la sfida fu decisa nel finale motivo che la rende alla portata dei costieri.
“Sono alla pari e confidiamo di continuare a fare bene”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!