Pallanuoto U13M: Lo Swimming mette in crisi la capolista, poi va ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Segnali di crescita importanti da parte della formazione under 13 maschile dello Swimmin Sorrento che cede 7-4 contro la capolista Pagani.
In terra salernitana i giovani classe 2001 rendono la vita dura alla Asd Swimm Academy riuscendo a tratti a farla da padroni, ma schiantandosi contro i quotati avversari nel corso del terzo parziale.
Nei primi sette minuti di gioco le ranocchiette chiudono il tempo in vantaggio per 2-1, ma devono mangiarsi le mani per quanto dilapidato in fase offensiva.
I padroni di casa, dopo aver preso la scoppola, si svegliano e macinano gioco chiudendo per 2-0 il secondo quarto. Gara assolutamente in equilibrio per i giovani di mister Izzo che si trovano a competere testa a testa con i quotati avversari.
Lo choc, più di concentrazione che di tenuta fisica, che colpisce i costieri si ha nel terzo parziale quanto Pagani accelera, mette la freccia e chiude un quarto sul 4-0. E’ l’episodio che fa svoltare il match.
Sul 7-3 i paganesi credono di averla sfangata, ma si scontrano contro la lucida determinazione della compagine sorrentina. Tutto chiuso? Niente affatto. Lo Swimming inizia a macinare gioco e difendere alla morte partendo in controfuga spesso e volentieri, ma di riuscire ad impattare non se ne parla solo per l’imprecisione sotto porta.
“Siamo sulla buona strada e sono contento a metà – spiega mister Izzo -. La squadra cresce, ma deve essere più continua nell’arco dei quattro tempi. Oggi una buona prestazione che dimostra come sotto porta dobbiamo essere più cattivi”.

Campionato di Pallanuoto maschile U13
Asd Swimm Academy – Swimming Sorrento 7-4
(1-2;2-0;4-0;0-2)
Swimming Sorrento: Gargiulo G, Cosic , Apreda, Postiglione, Vanacore, Di Maio, Pane (1), Borrelli, Tizzano , Gargiulo Gi (3), Di Vuolo, Esposito , De Maio, Gargiulo C.
All.: Izzo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!