Massa Lubrense ko al Sessa. Sorride la Vis San Giorgio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sono tre punti pesantissimi in chiave salvezza quelli che ottiene la Vis san Giorgio al cospetto di un Massa Lubrense che perde per strada troppi pezzi pregiati.
Con l’argenteria ai box (Di Leva, Cestaro, Cuomo, De Maio, Gargiulo R, D’Esposito) mister Gargiulo fa di necessità virtù si affida alla linea verde e cerca di portare a casa almeno un punto.
La missione non riesce anche perché i nero azzurri fanno davvero poco, troppo poco per impensierire Manfellotti.
Nella prima parte della gara il gioco si è sviluppato tutto a centrocampo, sia pur intervallato da folate offensive dei padroni di casa, che hanno dimostrato subito di poter ambire ai tre punti. A rompere gli indugi, concretizzando la supremazia dei padroni di casa, ci ha pensato l’esterno sinistro Sormonte, che al 35’, al termine di una bella azione offensiva, con un tiro imparabile ha portato in vantaggio i suoi. La ripresa non offriva palpiti particolari: erano sempre i padroni di casa a proiettarsi in avanti alla ricerca del raddoppio, che avrebbe di fatto chiuso il match. Gli ospiti, però, rispondevano tempestivamente, impedendo ai locali di bissare. E in diverse altre occasioni gli ospiti hanno tentato di portare il match in parità, ma la difesa della Vis San Giorgio, con un Esposito super, annullava le velleità degli ospiti, conservando la preziosa vittoria, che ha consentito agli uomini del presidente Pascariello di uscire dalle sabbie mobili della coda della classifica e guardare con ottimismo al prosieguo del campionato, con lo scopo di raggiungere la permanenza in categoria.

Vis San Giorgio – Massa Lubrense 1-0
Vis San Giorgio: Manfellotti 6.5, Esposito 7, Schiavone 6.5, Dentice 6, La Montagna 6, Dell’Isola 6.5, Improta 6.5, Squiteri 6 (30’st Casale sv), Citro 6, Montoro 6.5 (35’st Petrosino sv), Sormonte 7. All. Baratta 6.5.
Massa Lubrense: Fiorentino 6.5, Mastellone 6, De Stefano 6, Cappiello 6, De Luca 6, Siniscalchi 6.5, Iovino 6, Terminiello 5.5, Marino 6, Cacace 6.5, Gargiulo 6. All. Gargiulo 6.
Arbitro: Varriale di Ercolano 6.
Rete: 33’pt Sormonte.
Note: Espulso al 15’st Terminiello per doppia ammonizione. Ammoniti Montoro, Citro e Marino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!