Guarracino: “Male, ma la sconfitta non lascerà ripercussioni”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Sicuramente non è soddisfatto mister Guarracino dopo la sconfitta con il Città di Campagna che complica leggermente il cammino della squadra verso la salvezza dopo cinque risultati utili consecutivi. «Abbiamo fatto male, ma la sconfitta non lascerà ripercussioni, dopo tante partite fatte bene questa ci è girata male, una partita negativa in cui potevamo fare un punto invece loro hanno un po’ allungato, forse definitivamente rispetto alla zona salvezza».
Il problema che ha portato alla sconfitta è chiaro al tecnico: «Ho visto una squadra confusionaria, non che non aveva voglia di giocare, purtroppo non riusciamo a tenere alta l’attenzione per tutta la partita e non abbiamo la mentalità giusta per questo tipo di situazioni. E’ una questione di atteggiamento, c’è rammarico, abbiamo buttato una partita». L’assenza di Serrapica e Inserra, invece, non ha influito sul risultato: «Serrapica aveva un risentimento, ho preferito lasciarlo fuori, di solito lo sostituisco con Inserra o con De Maio ma erano assenti entrambi. Ma gli altri ragazzi hanno le capacità di far quelle cose semplici che Giovanni rende importanti, anche se sabato non sono riusciti».
In settimana ci sarà il match con l’Eclanese, una partita che, al momento del rinvio per maltempo, forse aveva già creato troppe aspettative: «Dobbiamo andare ad Eclano con un’altro spirito, abbiamo dato troppa importanza a quella partita e invece non dovevamo caricarla troppo, reputo i miei ragazzi bravi per un tipo di campionato non senza spensierato, ma in cui non devono pensare troppo alle ripercussioni del risultato».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!