Le pagelle del Massa Lubrense: Si salvano solo Stinga, Cacace e Di Leva

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Non basta al Massa un voglioso Cacace

Le pagelle del Massa Lubrense al termine della sfida con una Palmese padrona della partita sin dalle battute iniziali. Si salvano solo Cacace e Di Leva.

Stinga 6: Becca tre goal e non può nulla in nessuna circostanza. Non dimostra la solita sicurezza, ma non è quello ad incidere sull’esito della sfida.
De Angelis 5,5: Si deve giocare in undici e se i compagni non hanno fiducia è dura farsi valere. In qualche circostanza manifesta che c’è da lavorare per crescere.
D’Esposito 5: Non rende secondo le aspettative anche a causa di un problema fisico che costringe il tecnico a sostituirlo, ma non era lui.
dal 1’st Siniscalchi 6: Forse dall’inizio avrebbe fatto comodo. Dimostra che c’è quando è chiamato in causa.
Cappiello 5: La Palmese vince la partita in mediana e lui è assente ingiustificato.
De Luca 5.5: Cincischia troppo, scricchiola come una cerniera di una porta. Classica giornata no.
Gargoulo R 4: Inguardabile. Meglio quando prova ad avanzare rispetto alla difesa. Inconcepibile il colpo che gli costa l’espulsione.
De Stefano 5: Il mister lo piazza davanti a De Angelis per blindare Manco, ma si ci mette PAlumbo a complicare i piani e la partita dell’esperto numero sette.
dal 31’pt Cacace 6: Voglioso, determinato e grintoso. Quando entra lui c’è la scossa.
Cestaro 5:  Non blocca Palmieri in occasione del primo goal, perennemente in affanno, sembra l’ombra del centrocampista determinato di inizio stagione.
Marino 5: Poco o nulla. Blindato dalla difesa a tre dei rossoneri si sbatte, ma non punge.
Di Leva 6: E’ uno dei pochi a crederci, ma spesso è fumoso e con poco costrutto. Dai suoi piedi possono nascere e nascono le iniziative migliori.
dal 32’st Balducelli sv.
Gargiulo A 5: Non toglie e non mette ci si aspetterebbe più fame da un ragazzo del ‘95
All.: Gargiulo L. 5.5: Deve fare di necessità virtù, ma la cosa sulla quale non riesce ad incidere è la testa dei suoi ragazzi che entrano in campo sconfitti in partenza.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!