Sorrento: Il goal c’è i punti no

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Espulsione per proteste inopinata per Nocentini (foto Penna)

Potrebbe passare alla storia per aver realizzato solo una rete in trasferta nel corso di tutto il girone di andata il Sorrento di mister Bucaro. Pensare che Bernardo il rigore lo ha dovuto calciare due volte per fare goal fa riflettere e tanto per la determinazione che regnava tra i rossoneri.
Il tecnico costiero torna all’antico per gettare le basi del futuro, ma quello che non cambia mai è l’occhietto della fortuna.
Inizierebbero anche bene gli ospiti che però restano fermi al palo. Zanetti calibra bene il destro la palla dipinge un bell’arcobaleno, ma invece della pentola d’oro i rossoneri peninsulari trovano l’ennesimo palo della stagione. È il segnale perché la Nocerina dopo tre minuti passa.
Punizione dal limite, calcia Mazzeo,  la barriera si apre e tocca il pallone spiazzando Rossi. Senza colpo ferire molossi in vantaggio.
Domenica la reazione sarebbe stata diversa, mentre il Sorrento è ferito quasi mortalmente dal morso dei padroni di casa. Passato lo sbandamento l’area di Russo ritorna campo di battaglia. Di Nunzio ci prova sottomisura, il portiere si immola, Bernardo sulla linea cerca il tap-in, ma Andelkovic decide che non è tempo per il goal e mette in angolo.

Folle il rosso rimediato da Zanetti (foto Pollio)

Si fermano qui i brividi della prima parte di gara. Di sonnolenza non se ne parla perché gli uomini di Auteri provano a pizzicare in fallo la linea a quattro di Bucaro sino al primo dei minuti di recupero. Uno spaesato Alessio Esposito atterra Negro. Calcio di punizione di Corapi, Rossi è incerto sulla risposta e Daffara ha vita facile a piazzare il tap-in vincente.
Quando rientra in campo il Sorrento è nervoso e domo. Dimostrare di esserci è l’imperativo che da sempre i tifosi chiedono ai propri beniamini, ma la risposta latita ad esserci. Quando nell’arco di 5 minuti i costieri perdono per pura follia Nocentini (proteste) e Zanetti (gioco violento) si potrebbero anche spegnere i riflettori, far calare il sipario e andare a casa per sorseggiare un cognac vicino al camino.
C’è tempo per Negro di sorprende Rossi, in giornata no, in uscita e per Bernardo di piazzare il primo sigillo in rossonero.
Per tentare il miracolo di ottenere alla trentesima il piazzamento play-out servirà un repulisti generale.
Ripartire da zero senza macerie, contratti onerosi o giocatori svogliati è il must a cui dovrà rivolgere la propria attenzione il ds Avallone chiamato all’impresa nel mercato di gennaio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!