Sorrento, Bucaro:”Poche chiacchiere a Nocera per vincere”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Chiede ai suoi di sfatare il tabù trasferta mister Bucaro (foto Penna)

“Poche chiacchiere conta vincere”. Bucaro va dritto al sodo. “Per chiudere l’andata oltre quota dieci ci tocca ottenere tre punti”.
Il suo Sorrento è ancorato a otto granelli di sabbia ottenuti tutti in casa. Domenica contro il Frosinone la missione 10 punti era lì a portata di mano, ma il pareggio di Frara alla fine ha fatto saltare il banco.
Gli stati d’animo sono caldi. A Nocera i tifosi chiedono a gran voce il ritorno in B. Patron Citarella ci aveva fatto la bocca in estate poi la rincorsa in campionato.
“Hanno subito lo choc del ripescaggio e poi tutto è cambiato – spiega Bucaro -. Nel girone non ha mai trovato la continuità che serve per mantenere le posizioni di vertice”.
Non sarà facile perché al cospetto il Sorrento troverà i molossi contestati e arrabbiati per la sconfitta rimediata in quel di Carrara.
“Avremo di fronte una squadra più incavolata che mai, ma di certo che non sta nella nostra posizione e questo dovrebbe portarci ad essere sempre più determinati dei nostri avversari”.
In settimana nel corso degli allenamenti c’è stato un confronto tra supporter della curva molossa e calciatori. Il motivo? Si vuole di più.
“Sotto certi aspetti il calore del pubblico a Nocera può essere un traino in più per tutti, ma  può anche bloccare le gambe – sottolinea il tecnico costiero -. Di certo ci aspetta una gara difficile”.
Molossi contro costieri, colori simili, obiettivi diversi. Nel confronto di sabato le due squadre si schiereranno con lo stesso modulo, ma non si tratta di una scelta tattica.
“Cambio poco o nulla in relazione a quella che è la disposizione dei miei avversari – spiega Bucaro -. Si può utilizzare qualche accorgimento in fase di non possesso, ma solo questo”.
Ritornerà all’antico sperando di cambiare rotta il timoniere rossonero che disporrà i suoi uomini con il 4-3-3.
“Finalmente si potrà scegliere cosa che non è mai riuscita dall’inizio dell’anno – si rallegra l’ex giocatore del Foggia -. Sarà la quindicesima formazione differente? Non fa nulla. C’è abbondanza”.
Dopo la sfida con la Nocerina con la quale il Sorrento ha avuto l’unico acuto dell’anno lontano dall’Italia con Zantu in estate, ci sarà la sosta natalizia.
“Un regalo di Natale? Vorrei i tre punti da conquistare a Nocera”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!