Sant’Agnello: Un pari che sa di cantera

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Prima rete in Eccellenza per Fiorentino

Chi aveva venduto la pelle del Sant’Agnello prima del triplice fischio di Mele è stato smentito. I ragazzini terribili di Guarracino tirano il classico scherzetto di Natale al blasonato Real Trentinara.
In formazione rimaneggiata i bianco azzurri sfoderano una prestazione di massima intensità e abnegazione, ottengono il secondo pari del girone d’andata e rialzano il morale dopo la sconfitta nel derby.
Probabilmente serpeggia anche un pizzico di rammarico nella squadra del presidente Negri perché per due volte in vantaggio e con una traversa colpita sul 2-1 Serrapica e compagni hanno pensato seriamente di sfangarla. È invece no!
I padroni di casa sono duri a morire dimostrano di volere il successo sino all’ultimo dei minuti di recupero, ma si fermano al 2-2.
La gara si mette subito male per il Trentinara, perché dopo appena dieci minuti gli ospiti sono già in vantaggio, praticamente al primo vero affondo. Traversone di Macarone dalla fascia e sul primo palo Fiorentino, di testa, anticipa il diretto marcatore e insacca alle spalle di Vinci.
Una vera doccia fredda per la forte squadra di Voza, che impiega qualche minuto prima di reagire; poi però lo fa e, pian piano, mette sotto pressione la retroguardia ospite. Che alla mezz’ora deve arrendersi quando, dopo un calcio d’angolo, Paolo D’Andria trova lo stacco vincente e di testa fissa l’1-1.
La gioia dura poco: 1-2. L’euforia del pari è una lama di katana per  i salernitani che si tagliano senza appelli. Poco prima dell’intervallo anche Di Donna indovina lo stacco vincente e riesce a riportare l’undici di Guarracino avanti di un gol.

Dopo l’intervallo il Trentinara torna a spingere alla ricerca del pareggio, ma per forza di cosa è costretto a lasciare spazi agli ospiti, che per poco non ne approfittano.
La chance è di quelle ghiotte, ma il goloso Cioffi si divora l’opportunità per chiudere tutto. Il suo tiro è respinto dalla traversa e di fatto grazia il Real Trentinara.
Un colpo di fortuna che il Trentinara riesce a concretizzare poco dopo, quando Sica, servito con un lancio dalle retrovie, si libera di un avversario dopo un corpo a corpo che ha fatto gridare al fallo gli ospiti e in diagonale batte Uliano, per la rete che fissa il risultato finale.

Real Trentinara – Sant’Agnello 2-2

R.Trentinara: Vinci 6, Crisci 6, Noce 5.5 (13’st De Biase 5.5), Guerrera 6, Coccorullo 6, D’Andria P. 7, Valente 6.5, D’Angelo 6 (15’st Consiglio 6.5), Pecora 5.5 (1’st Campione 6.5), D’Andria G. 6, Sica 7. All. Voza 6.5.
Sant’Agnello: Uliano 6, Orsini 6, Architravo 6.5, Inserra 6.5, Sessa 6, Di Donna 7, Macarone 6.5, Serrapica 6.5, Fiorentino 7, De Maio 6.5 (33’st Beato sv), Cioffi 6.5 (35’st Longobardi sv). All. Guarracino 6.5
Arbitro: Mele di Frattamaggiore 6.
Reti: 10’pt Fiorentino (S), 30’pt D’Andria P.(T), 40’pt Di Donna (S), 28’st Sica (T).
Note: Ammoniti Crisci, Noce, D’Andria P., D’Andria G., Sica, Uliano, Orsini e Fiorentino. Espulso De Biase all’80’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!