Sant’Agnello, Guarracino:”Col Trentinara gara di intensità”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Chiede grande intensità ai suoi ragazzi mister Guarracino

“Il Trentinara è un’ottima squadra non una sorpresa”. Commenta così l’undici che attende il suo Sant’Agnello mister Guarracino.
Una sfida difficile se non improba quella che i costieri giocheranno a Vallo della Lucania. Contro i top team i bianco azzurri hanno palesato delle notevoli difficoltà ad andare in rete. Nessuna marcatura per Inserra e compagni che proveranno a svoltare in trasferta.
“In costiera o fuori proveremo a fare la nostra partita con un undici davvero molto forte rivoluzionato dopo la promozione e composto da elementi che hanno alle spalle diversi campionati vinti”.
A salvarsi dalla rivoluzione d’estate il tecnico Vozza per il quale Guarracino ha solo parole d’elogio.
“E’ un ottimo tecnico che sta guidando al meglio i salernitani. Sono partiti senza particolari pressioni e stanno rendendo la vita dura a tutti”.
Un roster giovane, a tratti anche inesperto che potrebbe alla lunga centrare l’obiettivo della salvezza. La cantera produce sempre giovani interessanti sui quali puntare per il futuro.
“C’è ancora un gap tecnico rispetto alle altre, ma l’esperienza dei giovani cresce continuamente – conclude il tecnico santanellese -. La ricetta per far punti? Una gara di grande intensità”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!