Il punto dell’esperto: Quatrano sul girone B d’Eccellenza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il collega di Sportvesuviano e Il Nolano, Saverio Quatrano

Il punto sul girone B d’Eccellenza questa settimana è affidato al collega di sportvesuviano.come e de Il Nolano, Saverio Quatrano, che segue in particolare il Cicciano di mister Galluccio. Ha descritto con precisione la situazione delineatasi nel campionato a un tiro di schioppo dal giro di boa: «Come molti esperti prevedevano ad inizio anno, il girone B si è praticamente spezzato in due. Per il primo posto a mio avviso lotteranno fino alla fine Vico, Torrecuso e Città di Angri mentre penso che il Real Trentinara nel girone di ritorno non reggerà il passo delle tre big. Per i paly off sicuramente è una bella lotta che per ora sembra coinvolgere Palmese e Massa ma non escluderei un ritorno dello Stabia. In zona retrocessione Eclanese, Real Nocera Superiore e Calpazio sono le squadre candidate alla retrocessione diretta, mentre dopo il mercato di riparazione il Cicciano penso che raggiungerà la salvezza in maniere tranquilla». Un Cicciano la cui storia si interseca in quella del Vico dopo il ritorno di Di Benedetto, che ne fa una delle squadre rinforzatesi meglio sul mercato: «Per quanto riguarda il mercato, sicuramente bene il Vico con i nuovi arrivi di Evacuo, Polverino e Tufano, insomma giocatori che con l’Eccellenza c’entrano poco. Sono andati via Di Benedetto e Romano ma penso che abbia acquistato giocatori di categoria e tra le candidate a vincere è quella che ha fatto di più sul mercato. Per quanto riguarda la zona salvezza la squadra regina del mercato è stata il Cicciano. Biancardi e Squitieri sono una delle coppie di centrali difensivi tra le più forti della categoria, ed inoltre è ritornato il bomber Di Benedetto». Una scelta di cuore quella del bomber che non aveva fatto male a Vico, iniziando con un poker in Coppa: «Il ritorno di Di Benedetto a Cicciano è stato fortemente voluto dall’intera piazza biancorossa che ha accolto Benny Gol come uno striscione emblematico: “Nessun bentornato, per noi non te ne sei mai andato”. Come dichiarato dal bomber, Cicciano è stata per lui una scelta di cuore visto che aveva offerte economicamente più vantaggiose. Il ragazzo non poteva dire di no al tecnico Galluccio che l’ha voluto fortemente e al presidente Coppola che ha fatto di tutto per riportarlo in maglia biancorossa. Con Apicella formano una coppia che per la salvezza è veramente tanta roba. Ha anche dichiarato che ci tiene particolarmente alla sfida col Vico perchè vuole dimostrare a Soraniello che si sbagliava sul suo conto».
Per uanto riguarda le costiere nel girone, Quatrano ha le idee chiare, soprattutto sul sorprendente Massa di Gargiulo:  «Il Massa è la vera sorpresa del campionato. Era partita per salvarsi ed invece lotterà per i play off ed il merito va sopratutto a mister Gargiulo. Il Vico dopo il mercato effettuato e visto che il Torrecuso ha licenziato Troise ed è quindi in una situazione psicologica non facile, non si può nascondere. Ora come ora è la candidata numero uno a salire in serie D. Per quanto riguarda il Sant’Agnello penso che dovrà sudare molto per salvarsi senza play out, ma se la può giocare tranquillamente con Atri, Ippogrifo Sarno e Città di Agropoli per evitare gli spareggi».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!