Arti marziali: Due ori e un bronzo per la Nami karate dojo di Massa Lubrense

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gli atleti costieri impegnati nella manifestazione

Due ori e un bronzo per la Nami karate dojo a gli internazionali d’Italia. Ottimi terzi posti anche per la Tsunami dojo Amalfi.
Domenica 9 dicembre a Trieste si sono svolti gli Internazionali d’Italia di karate prima tappa di un calendario che porterà a definire la Nazionale italiana alle prossime competizioni internazionali.

Un viaggio lungo e tormentato per i sodalizi della costiera sorrentina e amalfitana che hanno portato in gara ben sette atleti.

Superlativa è stata la prestazione di Amitrano Alfredo (Nami Dojo). L’atleta massese si conferma ia vertici della categoria dopo il titolo mondiale di ottobre e la conferma a Roma in novembre.
Amitrano  è riuscito a dare continuità ai suoi risultati piazzandosi al primo posto in ben due categorie juniores e seniores – 65 kg. In finale si è confrontato con atleti dall’ottimo bagaglio tecnico ed esperienza da vendere, ma che hanno perso al suo cospetto.

Amitrano Gennaro (Nami Dojo) ha gareggiato nei seniores -75 kg ottenendo un ottimo bronzo. Nella sua categoria il top del top. Sebbene fosse solo una rassegna internazionale il meglio della disciplina si è concentrata sul tatami triestino.
In semifinale si è interrotta la corsa alla vittoria del massese sconfitto da  Cristian Pop che ha grande esperienza internazionale e campione europeo in carica .

Ottima la prestazione di Alfonso Anastasio ( Tsunami Dojo ) nei seniores – 80 kg fermato anch’egli in semifinale da un atleta inglese di calibro internazionale in un incontro che ha tenuto tutti con il fiato sospeso. Al suddito di sua maestà non é bastato il tempo regolamentare per vincere ma solo al minuto supplementare che ha potuto tirare un sospiro di sollievo portando a casa il risultato con un solo punto di scarto .

Conquista un meritatissimo bronzo anche Vittorio Alfieri (Tsunami Dojo) che appena affacciatosi alla categoria juniores + 80 kg mette a segno un successo figlio del duro lavoro svolto in palestra e di una cattiveria agonistica che non ha eguali .

Buona performance di Stefano De Turris (Nami Dojo) nei -70 seniores che ha sfiorato il podio in un incontro un po’ anomalo segnato da un arbitraggio non proprio eccellente. Trasferta positiva anche per lui.

Prestazione degna di nota anche per Alessandro Anastasio e Giuseppe Belmonte (Tsunami Dojo) le mascotte del gruppo per età che nelle rispettive categorie: cadetti – 65 kg e – 60 kg hanno dato filo da torcere a tutti gli avversari che hanno incontrato portando a casa una bella esperienza .

I due Amitrano si piazzano entrambi al vertice della classifica azzurrabili di categoria, Alfredo vincendo e Gennaro come migliore degli italiani . Il primato in classifica arriva anche per Alfonso Anastasio come migliore italiano di categoria .

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!