Folgore, la parola d’ordine di Giacobelli:”Battere la capolista”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Mister Giacobelli carica i suoi:”Battere lo Stabia per accorciare in vetta”

Campionato duro, classifica corta e tutto ancora possibile.
Questo in sintesi ciò che dice il girone B di serie C.
La Folgore dopo la delusione cocente dello scorso anno vuole ripartire.
Squadra rinnovata, allenatore giovane e obiettivo play-off nel mirino.
“Classifica corta al momento dopo otto turni di campionato – spiega Giacobelli -. Le previsioni di avere un girone combattuto e tosto si stanno rivelando esatte”.
La sua Folgore tra le mura amiche sta dimostrando di saperci fare. Ruolino di marcia impeccabile per i bianco verdi con 4 vittorie tutte per 3-0. in trasferta le cose si complicano e alla fine il gap dalle prime tre è imputabile a quanto non fatto lontano dalla terra delle sirene.
“A noi resta da capire se l’ultimo successo è un caso o se abbiamo capito che per competere a determinati livelli serve continuità anche in trasferta – analizza il tecnico -. In casa tutto scorre via liscio, ma adesso avremo i seri banchi di prova come Stabia, Battipaglia e Cicciano”.
Pulcarelli si, Pulcarelli no. Struttura nuova? Ancora un miraggio. Ci sono tante difficoltà che i massesi devono affrontare, ma giocare alla palestra della scuola media santagatese ha anche i suoi vantaggi.
“E’ un handicap sotto l’aspetto della turistica per gli allenamenti e per il settore giovanile – sottolinea Giacobelli -, ma un vantaggio quando la sfida si fa caliente e il nostro pubblico si fa sentire. Ci sono dei limiti di spazio per battuta e recuperi, ma noi ci adattiamo”.
Capitolo volley-mercato. Si parla tanto di Terminiello. Il martello ricevitore, classe ’76, si sta allenando con la Folgore come già fatto da Cuccaro.
“Li abbiamo ospitati con grande piacere – ammette il mister -. Farli firmare? Beh questo non dipende solo da noi. Sappiamo solo che il livello di allenamento si impenna quando ci sono loro in palestra e tutti sono chiamati a dare il massimo”.
Il big-match della nona si disputerà a Sant’Agata sui due golfi. Non ci sono dubbi che Folgore-Vb Stabia è il meglio che offra il girone B di serie C. Ci sono tante aspettative per guardare al futuro con fiducia.
“Massimo impegno, tanto lavoro e un solo obiettivo: la vittoria. Senza fare calcoli accorciare in testa parte da adesso”. Suona così la carica Nando Giacobelli.  

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!