Massa – Calpazio: il film della gara

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il Massa ospita il Calpazio

Massalubrense – Il Massa ospita il Calpazio per cercare di rimpolpare il bottino di punti raccolti nell’ottimo campionato disputato finora.

Massa: Stinga, Cantilena, De Stefano, Cappiello, Siniscalchi, De Maio, Iovino, Cestaro, Marino, Cacace M. Aiello
A disp.: Fiorentino, Zapparella, Cacace G., Terminiello, Somma, Balduccelli, Di Leva. All.: Gargiulo.
Calpazio: Calamusa, Discepolo, De Caro, Di Luccio, Di Poto, Guarino, Vivona, Vergadoro, Ariete, Pecora, Frunzo
A disp.: Migliorino, Mauro, Paolantonio, Vitiello, Tommasini, D’Alessio, Fraiese. All.: Polverino.
Arbitro: Russo di Nola

Primo Tempo

11′ – Vergadoro per gli ospiti prova con un colpo di testa ma la palla finisce fuori.

13′ – Risponde Marino con un tiro dal limite che finisce di poco a lato.

28′ – Tegola nelle fila del Massa che perde Aiello per infortunio, al suo posto subentra Di Leva.

Ammonito Vivona tra le fila del Calpazio per gioco scorretto. A referto anche il giallo a Guarino che porta a due il numero degli ammoniti per gli ospiti.

36′ – Bella giocata da parte del nuovo entrato Di Leva per il Massa, assist per Cestaro che solo davanti al portiere spara alto. La migliore occasione della gara fino a questo momento.

42′ – Momento decisivo della gara: Iovino va via in velocità e viene steso da De Caro in netto ritardo. L’arbitro decide per il rosso diretto e il Calpazio rimane in dieci.

4′ di recupero decisi dal direttore di gara Russo.Il primo tempo si chiude sullo O-O: poche occasioni, il Massa ha sfiorato il gol con Cestaro e potrà godere della superiorità numerica per effetto dell’espulsione di De Caro.

Secondo Tempo

3′ – Parte subito bene il Massa che con un tiro cross di Iovino si rende pericoloso: devia fuori il portiere del Calpazio.

4′ – Azione pericolosa per il Calpazio: Pecora dall’interno dell’area calcia a botta sicura ma Stinga è miracoloso nella circostanza.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

6′ – Cacace tira dal limite ma trova pronto Calamusa che devia in angolo.

9′ GOL MASSA – Vantaggio per i nerzzurri con Aldo Marino che riceve palla da Di Leva, resiste al ritorno del difensore Di Poto e fredda Calamusa.17′ – Sostituzione tra le fila del Calpazio: dentro Paolantonio, fuori Frunzo.

21′ – Ancora un cambio per gli ospiti: fuori Vergadoro per Vitiello.

26′ GOL MASSA – 2-0: bella azione di Iovino che sfonda sulla destra e mette Cestaro in condizione di appoggiare con il piattone in rete. Meritato raddoppio dei padroni di casa.

29′ GOL MASSA – Dilaga il Massa di Gargiulo. Alla festa partecipa Iovino, uno dei migliori in campo, che viene servito da Di Leva e mette dentro con un bel colpo di destro sotto la traversa. Non c’è più partita.

30′ – Due sostituzioni: esce Marino per Balducelli nel Massa e Mauro lascia spazio a Di Luccio per il Calpazio.

35′ – Azione di Balducelli che conclude dal limite trovando pronto il portiere avversario.

Ammoniti Mauro e Vitiello tra le fila del Calpazio.

44′ – Di Leva cerca la firma personale ma dopo una bella azione si fa ipnotizzare da Calamussa in uscita.

5′ di recupero decretati dall’arbitro Russo.

E’ finita al Cerulli: Massa in grande spolvero che trova un’altra bella vittoria, la terza consecutiva dopo quelle con il Battipaglia e con la Libertas Stabia in trasferta, in questo entusiasmante campionato. Marino, Cestaro e Iovino, autore di una gran prestazione, firmano la vittoria e la squadra nerazzurra vola a 25 punti in classifica.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!