Massa, Cestaro: “Si è avverata la profezia del mister”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Si è calato nella parte in silenzio e ha conquistato i gradi di titolare Marco Cestaro

“Si è avverata la profezia del mister. Incredibile”. Sincero e un po’ sorpreso Marco Cestaro protagonista e autore del goal che ha deciso la sfida con la Libertas Stabia.
Giunto in sordina a Massa Lubrense il rosso centrocampista salernitano si è guadagnato partita dopo partita le stellette del titolare.
“Mi sto confrontando per la prima volta nel girone napoletano e sto dando tutto me stesso – spiega Cestaro -. Lo scorso anno a Calpazio ebbi poco spazio e avevo voglia di rivalsa che ho messo a disposizione della squadra”.
Ci ha provato ed è andata bene anche perché aveva qualche cosa da farsi perdonare. Dopo l’espulsione con il Vico due settimane di lavoro forzato senza poter vedere il campo.
“Il calcio è bello per questo – ammette il rosso mediano -. Il goal lo dedico alla squadra perché  a Vico per una sciocchezza li ho lasciati in 10”.
La chiave dei nero azzurri per tutti è una sola: il gruppo. Cestaro ammette come lo spogliatoio sia unito e remi tutto dalla stessa parte anche in tempo di mercato.
“Tanti vorrebbero venire al Massa, ma siamo un gruppo compattissimo che non avrà delle spiccate individualità, ma è coeso nel raggiungere la vittoria”.
Se viene incalzato sull’eventualità di prendere qualcuno per puntare più in alto lui la pensa così.
“Credo non sia neppure il caso anche perché l’obiettivo è e resta la salvezza. Manca poco, ma sappiamo che possiamo raggiungerla sempre con il massimo impegno. Raggiunta la quota stabilita con il mister proveremo sempre di più a divertirci gara dopo gara”.
La prossima sfida metterà di fronte i costieri al Calpazio che non naviga in buone acque, ma ha messo in difficoltà il Vico.
“La ricetta per battere il Calpazio? Giocare da squadra  come abbiamo sempre fatto”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!