Ginnastica Sorrento: bene alle interregionali

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Quinto posto nella Zona Sud per la Ginnastica Sorrento

Rosignano (LI) – La squadra della Ginnastica Sorrento ha ben figurato durante la competizione interregionale Zona Sud di Serie B disputatasi alla palestra Picchi di via Gigli a Rosignano Solvay, cittadina balneare in provincia di Livorno. Dopo i due consecutivi sesti posti ottenuti nelle ultime due competizioni di categoria la compagine sorrentina, che nell’ultima gara regionale ha conquistato cinque trofei, ha migliorato la propria graduatoria piazzandosi al quinto posto assoluto.
Le quattro atlete dell’Asd, Elena Chiavazzo, Maria Novella Iaccarino, Fiorella Iaccarino  e Francesca Russo hanno gareggiato contro le migliori squadre del Sud Italia e per soli due punti non sono riuscite a salire sul podio che avrebbe garantito alla società l’ingresso alla finale nazionale di B.
Poco male, le soddisfazioni continuano ad arrivare e la giovane età delle atlete costiere promette un futuro importante nella ginnastica ritmica.  Il due dicembre intanto si sono svolte a Desio, in provincia di Milano, le finali nazionali per l’accesso alla categoria superiore.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!