Sorrento, Guitto: “Meritavamo i tre punti. Il gol? Può farlo anche il portiere, basta che lo si fa”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Roberto Guitto (foto Penna)E’ stato uno dei migliori in campo, ma mastica comunque amaro. Anche Roberto Guitto mostra scoramento per la mancata conquista della vittoria nella sfida casalinga contro il Perugia. Convinto però delle potenzialità del gruppo, l’ex Empoli invita tutti i compagni a credere nella rimonta.

Di seguito, la sua dichiarazione integrale:

“Meritavamo la vittoria, abbiamo giocato nettamente meglio del Perugia. E’ un vero peccato non aver raccolto il bottino pieno. Siamo rammaricati per le tante occasioni sprecate ma dobbiamo continuare a lavorare con questa intensità durante la settimana per provare a tirarci fuori da questo momento difficile, nato a causa degli episodi, che purtroppo ci girano sempre male, e un po’ per causa nostra, che in alcune partite non ci siamo espressi come potevamo.

Sono soddisfatto della mia prestazione, sono in una condizione fisica ottima. Comunque, al di là della posizione in campo darò sempre il massimo per questa squadra. Preferisco giocare da play basso, ma lì dove il mister mi schiererà cercherò sempre di dare il meglio di me. Peccato per il gol sfiorato, ma il cross di Bonomi, perché deviato da un difensore avversario, mi è arrivato lento quindi non sono riuscito a dare la giusta forza al colpo di testa. L’intesta con Corsetti è stata ottima: era la prima partita che giocavamo insieme, ma ci siamo trovati veramente bene.

Durante la settimana cerco sempre di allenarmi al massimo, poi ovviamente è il mister a fare le sue scelte. Io comunque continuerò a prepararmi per essere pronto a scendere in campo quando l’allenatore vorrà darmi fiducia.

Anche oggi, dopo l’ottimo primo tempo di Pisa in cui prima di subire il gol dell’1-0 avevamo tenuto bene il campo, abbiamo avuto la dimostrazione che possiamo giocarcela con tutti: differenze tra chi è in testa e chi è in coda non ci sono. Al momento ci manca solo quella punta di peso che ci permetta di fare qualche gol in più. Ma continuiamo a crederci e continueremo a lottare sempre di più per invertire questa rotta. L’importante però è fare gol, anche con il portiere.”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!