Il Sant’Agnello si gode la tripletta di Montoro

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Tripletta per Giuseppe Montoro che regala la vittoria al Sant’Agnello

Vince 3-2 pur non giocando bene il Sant’Agnello di mister Guarracino.
Sul sintetico del Marcellino Cerulli i costieri battono l’Us Angri e lo distanziano in classifica.
Se il tecnico dei bianco azzurri non aveva caricato di eccessive pressioni i suoi ragazzi, tra i più giovani del girone, l’importanza della gara è avvertita alla grande da parte del roster santanellese.
A togliere le castagna dal fuoco ci pensa il talentuoso Montoro autore di una tripletta.
Gli ospiti si lasciano preferire. Tonici e vogliosi hanno la possibilità di dimostrare il loro valore e riaprire la corsa alla salvezza.
Il mercato domani sancirà chi si rinforzerà e chi potrà solo avere un ruolo da comprimario. Il Sant’Agnello decide che è il momento di provare un brivido gelido quando si fa rimontare, poi si scioglie in un volo di farfalla e trasportato dalla classe del suo numero dieci intasca tre punti forse non meritati.
La apre proprio Montoro nel corso del primo tempo, ma all’intervallo c’è qualche cosa da registrare. La sosta non è buona consigliera perché i costieri si ritrovano sotto dopo soli dieci minuti del secondo tempo.
Colpiti sul vivo Inserra e compagni decidono che non c’è nulla da perdere. Si proiettano in avanti e trovano il pari a venti minuti dalla fine.
Partita che potrebbe avere poco altro da dire se non fosse per Montoro. L’attaccante si carica sulle spalle i suoi e con una prodezza regala ai suoi i tre punti.
Tocco sotto di esterno destro sul lancio dalle retrovie e lob perfetto, il pallone bacia la parte bassa della traversa e si insacca alle spalle del pipelet doriano.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!