Il big match è del Città di Angri, il ko per il Vico arriva allo scadere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Tra i migliori, Baldo Somma, in una giornata d’altri tempi in quel di Angri

A festeggiare alla fine è l’Angri. Non basta al Vico l’aver giocato la partita dell’anno. praticamente perfetto l’undici costiero che cede con un rigore del “cinese” Delle Femmine.
Il pari avrebbe meglio fotografato l’essenza della sfida. Ma la squadra di Criscuolo era in credito coi finali di partita da big match, avendo perso la settimana prima, proprio allo scadere, la possibilità di vincere fuori casa col Torrecuso.
Squadre speculari che ad una mediana di fosforo e corsa aggiungevano la batteria dei trequartisti pronti ad infilarsi nello spazio.
Più occasioni per il Vico, bravo a tenere le distanze ed a far circolare in qualche modo palla. Al minuto12 Venditto, dopo scambio con Di Benedetto, allargava troppo la posizione e la conclusione sull’uscita di Inserra.
Se i costieri passassero con Di Benedetto, liberato dall’errore al 18mo di Rodio non si potrebbe dire nulla, ma Inserra è reattivo e la chance sfuma.
Nella ripresa di occasioni neppure a parlarne. A farla da padrona la pioggia che ha sferzato il Novi per tutta la durata dell’incontro.
E’ battaglia di trincea. Fango e freddo, ma squadre toniche e vogliose. Di gioco poco o nulla, ma a recriminare ancora una volta è il Vico.
Baldo Somma su un campo al limite della praticabilità ci prova due volte sino alla fine, prima
porgendo su punizione l’assist per il colpo di testa di Caiazza ed al 43’ tirando addosso all’avanzato Inserra in uscita.
All’ultimo assalto la beffa è servita per gli azzurro oro: Galdi anticipa Martone che lo tocca. Rigore per l’Angri che Delle Femmine trasforma facendo impazzire i tifosi di casa.

CITTA’ DI ANGRI – VICO EQUENSE 1-0
CITTA’ DI ANGRI (4-2-3-1): Inserra; D’Amato, Abate, Correale, Santaniello; Della Femina, Rodio; Galdi, Amarante, Ferraioli (24’ st Somma A.); Montella (31’st Giammetta). A disposizione: Bracciante, Paolino, Buonfiglio, D’Ambrosio, De Prisco. Allenatore: Criscuolo.
VICO EQUENSE (4-2-3-1): Amodio; Cirillo, Noviello (22’ pt Imparato), Caiazza, Spasiano; Somma B., Vitiello; De Simone (40’ st La Mura), Martone, Venditto (32’ st Russo); Di Benedetto. A disposizione: Cinque, Arietano, Raffone, Savarese. Allenatore: Sorianiello.
ARBITRO: Meloni di Carbonia.
RETE: 44’ st rig. Della Femina (A).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Caiazza, Cirillo, Imparato, D’Amato, Abate, Correale, Somma A. Angoli: 4-1 per il Città di Angri. Recupero: 2’pt, 4’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!