Ia Divisione M: Una Folgore infinita

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Partenza piuttosto equilibrata anche se la Folgore batte maluccio e facilita molto il gioco avversario. A fine set si conteranno 15 errori nelle fila dei padroni di casa (tra battute e attacchi) e quindi Casoria avanti.
La Jurassika è padrona del campo. I massesi sono avvolti da una nebbia inspiegabile. Non si difende, non si attacca e alla fine Giacobelli concede spazio a tutte le seconde linee per provare a scuotere capitan Iaccarino e compagni. 2-0 e Mortirolo da scalare.
Ospiti che fanno il grande errore e credono di avere in pungo la gara, il rombo di tuono della voce di Gaicobelli non squarcia la Pulcarelli, ma la nebbia che accerchia i suoi giocatori che battono bene, sono concentrati e portano a casa il set.
Conscia che non può concedere nulla al caso la Jurassika tira fuori i titolari dalla panchina, ma la Folgore ha ingranato la marcia giusta. La battuta c’è, sale la qualità in fase di muro-difesa, sbaglia praticamente nulla in cambio palla e si vola al tie break.
Invece di salire al settimo cielo come da copione i bianco verdi si risvegliano agli inferi del set decisivo. 3-6 Casoria, poi al cambio campo 8-7 ancora per gli ospiti. Alla ripresa del gioco sembra rientrata nella palestra la nebbia dei primi due parziali. I costieri arrancano e Casoria allunga. Tanti troppo gli errori dei padroni di casa che portano la Jurassika ad un passo dal match (9-12).
I giovani del presidente Vinaccia si scuotono e tentano il tutto per tutto. In difesa non cade la polvere sul mateco della Pulcarelli, Casoria accusa e con un po’ di fiatone sbaglia qualche palla in più. Tutto in equilibrio è 12-12.
Di essere continua la Folgore non vuole saperne. Nuovo allungo ospite 14-12. Gara finita? Macché.
I bianco verdi ottengono punto sul cambio palla e il pareggio con un errore grossolano in attacco. Palla in rete e 14-14. La Folgore adesso risponde presente sa che non deve lasciare impunito l’errore Casoria non riesce ad avere il terzo match ball consecutivo e sul  contrattacco i costieri hanno la palla della vittoria. La Jurassika sbaglia ancora e la Pulcarelli può esultare.
Una Folgore stile moneta. Due facce per due gare diverse in soli cinque parziali.
“Non sono contento della prestazione offerta dai miei per i primi due set e mezzo e per i tanti errori che abbiamo fatto durante il quinto set che potevamo pagare cari – spiega mister Giacobelli -. La reazione è invece da lodare, in qualche modo sono riuscito ad ottenere da loro quel carattere che chiedevo da qualche tempo. Ora spero che questa bella rimonta possa essere il viatico per crescere in allenamento e in partita e per fare un campionato dignitoso.”

Folgore Massa – Jurassika Casoria 3-2
Folgore Massa: Terminiello, Di Leva, Basso, Fiorentino, Miccio An., Giglio, Miccio Al., Iaccarino R. (K), Ruocco, Mastellone R., Gargiulo, Mastellone P. (L1), Iaccarino P. (L2). All.: Giacobelli – Russo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!