Sorrento, Bucaro:”Tante assenze ci adegueremo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Non perde la fiducia Bucaro (foto Pollio) anche se il Sorrento è in difficoltà

“Corsetti è l’unico attaccante, adattato, che ho spero che non si prenda il raffreddore”. Con un sorriso amaro mister Bucaro commenta così l’attuale momento in casa del Sorrento alla vigilia della sfida con il Perugia.
La conta dei disponibili mette il tecnico con le spalle al muro e le scelte obbligate.
“Spero di recuperare Schenetti almeno per la panchina – spiega il trainer rossonero -. Zantu, Ciampi, Terminiello e Iuliano non dovrebbero esserci a meno di recuperi lampo”.
Si corre il rischio di non avere neppure i 18 per la distinta.
“Con qualche Berretti saremo tutti”. È una constatazione dura in vista di una sfida difficile per i costieri che non vincono dallo scorso 16 settembre ( con la Carrarese). Due squadre che saranno nella condizione di Atlante con il mondo sulle spalle.
“Ci sono pressioni differenti. A noi quella della classifica, a loro quella di società e ambiente che chiedono di più”.
Una partita che rappresenta quasi un dentro o fuori per entrambe le compagini. A farla da padrone, domenica, probabilmente sarà il mal tempo, ma la cosa non preoccupa l’allenatore palermitano.
“Potrà al massimo essere più veloce il pallone, ma sul nostro campo cambia poco con o senza la pioggia. Qui non è come su altri campi in erba naturale”.
I grifoni sono compagine che sulla carta ha ambizioni importanti come aveva confermato un avvio di campionato molto positivo, poi la crisi, il cambio di allenatore ed il ritiro dopo il pari con il Frosinone.
“Hanno delle grandi potenzialità in attacco, creano e lasciano spazi – analizza Bucaro -. Se hanno sbollito la rabbia per il pari con il Frosinone? Credo di si. Sono una squadra viva e lo dimostra anche l’ultima partita che hanno giocato”.
Dovendo fare di necessità virtù per la prima volta in casa i costieri potrebbero lasciare il pallino del gioco in mano agli avversari.
“Siamo alla ricerca di soluzioni alternative. Al momento sono certo della voglia di fare bene della squadra”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!