Per il centro sportivo di viale dei Pini è game over

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il Comunale di viale dei Pini quando fu inaugurato

Sant’Agnello – Un fulmine a ciel sereno. Il commissario prefettizio che regge le sorti del municipio di Sant’Agnello a seguito dello scioglimento del consiglio comunale (provocato dalle dimissioni di 10 consiglieri comunali) ha decretato la chiusura del campo sportivo di viale dei Pini e la tensostruttura per l’impossibilità di rilasciare il certificato di agibilità.
Questo è il primo degli effetti prodotti dal commissariamento e su FB hanno fatto sentire la propria voce l’ex sindaco Gianmichele Orlando e l’ex assessore al ramo Giuseppe Coppola ’71 condannando la decisione della Commissaria. “Così si dovrebbero chiudere tutti gli impianti, le scuole e pure il municipio“, ha commentato l’ex primo cittadino Orlando.
Giuseppina Stinga uno dei dirigenti della Magic Basket commenta così l’accaduto.
“E’ stato un fulmine a ciel sereno. Non ce lo aspettavamo. Confidiamo che si possa risolvere tutto nel più breve tempo possibile affinché i ragazzi possano fruire della struttura per fare sport”.
Francesco Carotenuto, dirigente dell’Apd Carotenuto, racconta l’irruzione dei vigili di ieri sera e tutta la sua delusione per l’accaduto: «Sono arrivati  in maniera eclatante con i lucchetti in mano e ci hanno cacciati via, è una vergogna, hanno sigillato tutto, avevamo dei progetti come quello dell’under 17 Eccellenza ed è stato tutto buttato a quel paese, le società fanno investimenti importanti ed è assurdo tutto ciò perchè si tratta di un servizio per tutta la penisola, spero solo che la situazione si risolva presto perchè così muore chi ha voglia di fare sport».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!