Una giovane Apd sconfitta dalla VB Stabia in Coppa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – La seconda sfida della Coppa Campania per l’Apd, dopo l’esordio nel derby contro la Folgore Massa, è terminato con una sconfitta per 0-3 che non oscura i lati positivi della sfida giocata da una formazione decisamente giovane. A parlare è Peppe Scognamiglio che insieme a Paolo Russo ha preso le redini della squadra che il 14 ottobre prossimo inizierà il cammino in serie C affidandosi a tanti ragazzi dell’under 17 insieme a qualche esperto.
«Non è andata male in base agli obiettivi che ci siamo posti in società. I ragazzi sono stati messi a confronto con una situazione più grande di loro ma si sono comportati bene. Abbiamo sofferto in ricezione, tutto sommato abbiamo pagato la mancanza d’esperienza e la bella  gara dei loro palleggiatori. Abbiamo schierato una squadra la cui media d’età con l’assenza di Amitrano per un fastidio al menisco si è ulteriormente abbassata».
Vicino l’esordio in campionato, il tecnico non nasconde l’obiettivo principale della squadra: «Proveremo a salvarci facendo spazio ai più giovani per farli crescere in un campionato sicuramente difficile. Se dovesse arrivare la salvezza sarebbe una grande vittoria per noi».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!