Vico autoritario in casa: Cicciano sconfitto 2-0

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il rigore vincente di Gaetano Romano

Vico Equense – Parte molto bene l’avventura casalinga della squadra di Sorianiello che vince la seconda gara di campionato, la prima in casa, regolando con due reti il Cicciano. Risultato mai in discussione, Vico padrone del campo anche se non è riuscito a concretizzare già nella prima frazione le numerose occasioni create dai suoi attaccanti.
Romano, grande protagonista della partita, già al 5′ ha provato ad affinare il tiro centrando però il portiere avversaio. Il Cicciano prova ad uscire fuori senza troppa convinzione ma la prima preoccupazione degli ospiti è non prenderle.
La grande chance della gara in avvio arriva con Di Benedetto che viene fermato dal portiere avversario in angolo, poi ci prova Raffone un minuto dopo cogliendo l’esterno della rete. Al 24′ Romano può sbloccare il risultato raccogliendo una palla vagante in area: il tiro al volo è alto. E’ il preludio all’assedio vicano: al 29′ bel cross dalla sinistra per Di Benedetto che di testa manda alta la sfera. Due minuti dopo Guadagnuolo triangola benissimo con Romano ma si fa parare il tiro a botta sicura. Sulle azioni d’angolo seguenti Vico vicino al gol due volte ma prima De Riggio e poi la traversa dicono no ai tiri in mischia dei casalinghi. La squadra di Sorianiello spreca ancora in due occasioni prima della fine del primo tempo, poi l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.
Seconda frazione: pronti, via e rigore per il Vico. Romano serve Guadagnuolo che viene steso da Russo, secondo giallo e doccia in anticipo per il difensore. Il numero 10 segna di potenza il vantaggio. Il Cicciano si scioglie al sole di Massaquano e il Vico dilaga senza però trovare il raddoppio. Prima Vitiello, poi Martone, sempre serviti da un sontuoso Romano, non hanno fortuna. Al 17′ unico sussulto ospite del secondo tempo con un tiro da fuori di Aveta appena entrato. 19′: Romano dribbla un difensore al limite e tira di destro, palla di poco a lato. Cinque minuti dopo gran ricamo dell’esperto attaccante che mette un cioccolatino su un vassoio d’oro e lo serve a Di Benedetto che trova il gol dell’ex e il 2-0 definitivo.
Entrano anche Venditto e Ferraguto e entrambi sfiorano la rete trovandosi contro però un ottimo De Riggio. Finisce 2-0, Vico in palla e a punteggio pieno, i tifosi possono sorridere.

VICO EQUENSE CALCIO – CICCIANO 2 – 0
RETI: (7′ 2t) Romano (V) (25′ 2t) Di Benedetto (V)
VICO CALCIO: Amodio, Esposito (42′ 2t La Mura), Spasiano, Vitiello, Noviello, Caiazza, Raffone, Martone, Di Benedetto (35′ 2t Ferraguto), Guadagnuolo (38′ 2t Venditto), Romano. All.Luigi Sorianiello. Panchina: Liquori, Arietano, Aiello, Imparato, La Mura, Venditto, Ferraguto.
CICCIANO: Di Riggio A., Russo, Di Riggio G., La Cerra (1′ 2t Albertini), Fortunato, Silvestri, Barbati, Marano (1′ 2t Aveta), Sommese (20′ 2t Apicella), Di Meo, Dell’Anno. All.Galluccio. Panchina: Spirito, Franzese, Albertini, Esposito, Martiniello, Aveta, Apicella.
ARBITRO: Fabio Mattia Festa di Avellino (Salvati/Iandolfi)
NOTE: Ammoniti, Sommese (C); Romano (V). Espulsi, Russo (C)

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!