A Stornarella vince Borrelli. Sbaratta chiude quattordicesimo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Stefano Sbaratta chiude 14mo alla Mediofondo della Stornarella

Alla seconda edizione della “Mediofondo di Stornarella – Memorial Francesco Di Palma” che si è svolta lo scorso 16 settembre sono stati tre gli alfieri costieri al via della manifestazione. Vittoria per Borrelli su Colletta e Alban Nuha.
Si tratta di Gaspare Cappiello, Stefano Sbaratta e Raffaele Cinque del Team ciclismo sorrentino.
Alla partenza della gara 150 corridori si guardano infreddoliti e increduli per il calo termico di questa mattina, schierati sotto il gonfiabile Tempogara diventato oramai quasi il simbolo delle Gran fondo al centro sud. Il forte vento da nord lambisce i campi che fanno da sfondo alla 2° edizione della Mediofondo di Stornarella memorial Francesco Di Palma. I primi chilometri servono a prendere dimestichezza con il vento laterale. Subito dal gruppo evadono una mezza dozzina di corridori che prendono presto il largo, complice il disimpegno pressoché totale del gruppo.
La velocità aumenta, i migliori escono dal plotone e si pongono all’inseguimento dei fuggitivi. Il circuito veloce sembrerebbe favorire Pio Calò. Passano pochi chilometri e gli inseguitori si riportano sui primi.
Al ricongiungimento, quando mancano una ventina di chilometri all’arrivo. Borrelli scatta e guadagna fino ad Ascoli Satriano un vantaggio di 30’ sul gruppetto inseguitore. Troppo poco per arrivare in solitaria, si potrebbe pensare, ma così non è. Borrelli da parte sua insiste fermamente nella sua azione, mentre dietro il gruppetto capeggiato da quello che oggi sulla carta è il più veloce, Pio Calò (Fajarama), non riesce a trovare l’accordo e così deve abbandonare i sogni di gloria.
Borrelli festeggia la vittoria, mentre dietro Centofanti si prepara a tirare la volata al capitano Calò. A sorpresa è questa volta Colletta a saltare sui pedali per primo ed a regolare il gruppetto in volata sul vialone di arrivo. Con un Alban Nuha in piena forma a completare il podio.
I ciclisti costieri non riescono purtroppo a reggere il ritmo dei primi e devono accontentarsi delle posizioni di rincalzo. Sbaratta è il migliore. Il metese chiude in 14ma piazza e ottavo nel gruppo M1, mentre Cappiello è 13mo in M2.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!