Sorrento, Bucaro: “Grande soddisfazione. Questa vittoria ci aiuterà a lavorare ancora meglio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'allenatore del Sorrento, Giovanni BucaroIl volo Napoli-Palermo su cui si è imbarcato in fretta e furia subito dopo la fine della partita è stato forse il più sereno che abbia mai affrontato. Raggiunto telefonicamente mentre è in viaggio verso l’aeroporto di Capodichino, Bucaro commenta soddisfatto la prima vittoria in campionato della sua squadra.

Tre punti che a lungo termine peseranno sicuramente come macigni nella lotta alla salvezza ma che, nel breve, servono soprattutto a continuare con più brio e sollievo il tanto lavoro che c’è da fare: “Sono soddisfatto – dichiara il tecnico costiero. – La squadra ha sempre provato a fare la partita con pazienza, cercando con insistenza la via della rete. Alla fine lo spunto giusto l’ha trovato Zanetti da calcio piazzato, ma va bene così: serviva un guizzo, e lui l’ha trovato nel momento migliore”.

Qualche pensiero maligno quando la palla proprio non voleva saperne di entrare l’ha fatto anche lui e quindi ha cercato di scuotere i suoi con quel doppio cambio (Zantu e Schenetti per Cesarini e Guitto), finalizzato esclusivamente a dare maggiore verve all’assalto finale: “Chi è stato sostituito ha giocato molto bene – analizza Bucaro. – La scelta, già preventivata, è stata dettata dalle condizioni fisiche: né Guitto, né Cesarini, infatti, hanno al momento i novanta minuti delle gambe”.

Con Palermo e la famiglia pensiero più vicino, c’è anche il tempo per pensare alla prossima settimana. Una settimana di duro lavoro che porterà all’ostica sfida sul campo del Latina, fresco di vittoria al “San Francesco” contro la Nocerina di Gaetano Auteri: “Questi tre punti ci confortano e ci fanno crescere il morale – chiude l’allenatore rossonero. – Martedì riprenderemo con lo spirito giusto: dopo una vittoria si lavora sempre meglio”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!