Sorrento: Provano col gruppo Spilabotte e Di Leva

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sta provando a convincere la dirigenza ad offrirgli un contratto il classe ’91, Antonino Di Leva

Una settimana di allenamenti bagnati per i rossoneri di mister Bucaro che stanno mettendo a punto gli schemi giusti per affrontare la Carrarese di Sabatini.
Tanta tecnica e tattica per oleare i meccanismi della squadra ancora in fase di rodaggio considerati gli ultimi arrivi alla fine della sessione di mercato. Le new entry si sono calate con lo spirito giusto nella realtà costiera. Impegno a iosa per conquistare una maglia da titolare in vista della seconda apparizione all’Italia contro i toscani.
Il ds Avallone è sempre attivo sul mercato degli svincolati per cercare qualche soluzione adatta allo scacchiere tattico del tecnico Bucaro. Non finiscono i periodi di prova alla struttura sorrentina per giocatori senza contratto che potrebbero strappare una firma con il sodalizio di via Califano.
Al gruppo consolidato al termine della sessione estiva di mercato si sono aggiunti due ragazzi: Di Leva e Spilabotte. Classe ’91 il primo, sorrentino di nascita con alle spalle due campionati nella Primavera della Sampdoria, esterno trequartista, Di Leva è al secondo tentativo dopo la scorsa stagione di ottenere un contratto con la società della sua città.
Attaccante napoletano del 1990 il secondo. Una carriera lontana dalla sua terra tra Toscana, Basilicata e Sicilia, Spilabotte è un granatiere di 184 centimetri, la classica prima punta che manca all’interno delle scelte dell’ex trainer dell’Avellino.
Si cerca il goal contro i giallo blu di Sabatini. Il gioco c’è, la squadra lo ha dimostrato nel corso di due partite intense, ma non giocate sullo stesso livello. Alla classifica mancano altri due punti che con il Gubbio sarebbero stati meritati.
Gli intercambiabili furetti offensivi sono sulle spine. Chi scenderà in campo? Schenetti, Cesarini, Zantu, Corsetti e Roberto Esposito sono in lizza per tre maglie a meno che l’allenatore non opti per un cambio di modulo cosa che al momento sembra di là da venire.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!