QUI PAGANESE: gli azzurrostellati ai raggi X

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gianluca Grassadonia, allenatore della PaganeseEvitare i patemi d’animo delle ultime stagioni in Prima Divisione (due
retrocessioni e due salvezze di cui una all’ultima giornata e l’altra soltanto ai Play-out) e togliersi qualche ‘sassolino’ dalle scarpe.

E’ questa la linea tracciata dalla società liguorina per il campionato 2012/13 anche se nella costruzione della rosa non si è badato a limiti. I calciatori giunti nella città di Sant’Alfonso, che vanno a comporre la formazione azzurrostellata più forte degli ultimi campionati in Prima Divisione, fanno sognare i tifosi qualcosa in più di una semplice salvezza.

Si è partiti dalla riconferma del tecnico Grassadonia e di ben nove elementi della passata stagione: dai senatori Fusco, Scarpa e Fava alle piacevoli scoperte come Luca Orlando, Pepe e Robertiello per finire ai giovani Agresta, Pastore e Neglia. A loro si sono aggiunti l’esperto centrocampista Evans Soligo (gli ultimi quattro campionati in B con Salernitana e Vicenza), Fabrizio Romondini, l’arcigno difensore argentino Fernandez dal Siracusa, l’attaccante Girardi dal Taranto, lo svincolato Marruocco oltre all’esterno Ciarcià. Non solo esperienza nella rosa
del tecnico Grassadonia ma anche tanta gioventù in quanto la società, come avvenuto finora, punta alla valorizzazione dei calciatori under per ottenere i compensi economici dalla Lega. Ecco così gli arrivi di Franco, di cui si dice un gran bene, dalla Primavera del Chievo, di Mauro Gori dal Bari, dei difensori Calvarese, Nunzella, Puglisi e Russo rispettivamente da Pescara, Lecce, Salernitana e Melfi. In attacco si è registrato anche il ritorno di Loris Tortori, nell’ultima stagione in prestito al Latina, e l’arrivo dell’eterna promessa Salvatore Caturano.

Nonostante, però, una rosa qualitativa in ogni reparto, l’inizio del campionato domenica a Viareggio è stato alquanto traumatico. Una prestazione da dimenticare per la troupe del Grassadonia che intende riscattarsi già domenica davanti al pubblico amico con il Sorrento. Tanti dubbi e ballottaggi in ogni porzione di campo, però, per il tecnico azzurrostellato che potrebbe optare per delle novità rispetto all’opaca prova in Versilia. Tra i pali potrebbe esordire dal primo minuto Marruocco, dopo aver scontato il turno di squalifica della passata stagione, anche se Robertiello resta il favorito. Al centro della difesa rientrerà il capitano Fusco con uno tra l’argentino Fernandez e Pepe destinato alla panchina. Sulle corsie laterali a destra conferma per il bravo Calvarese, mentre sul versante opposto l’under Nunzella è favorito su Agresta. L’utilizzo del calciatore ’92 scuola Lecce in difesa potrebbe rappresentare la soluzione giusta per vedere in campo dal primo minuto nel cuore del centrocampo i senatori Soligo e Romondini. Tanti dubbi anche sugli esterni dove Scarpa, Ciarcià e Loris Tortori si contendono due casacche disponibili. Molto probabile l’utilizzo di quest’ultimo apparso negli ultimi allenamenti più vicino alla forma migliore. Identico discorso anche in attacco dove sgomitano le coppie composte da Caturano e Fava e da Luca Orlando e Girardi. Non è escluso, però, neanche la possibilità di rivedere in campo la coppia gol della passata stagione.

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-4): Robertiello, Calvarese (’92), Fusco, Fernandez, Nunzella (’92); Tortori, Soligo, Romondini, Scarpa; Fava, Caturano.

a cura della redazione di www.paganese.net

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!